Test COVID-19 pre-volo obbligatorio per gli espatriati che ritornano allo stato: Pinarayi Vijayan

I test anticorpali dovrebbero essere condotti sui volantini se i test RT-PCR sono difficili, Pinarayi Vijayan ha detto (File)

Thiruvananthapuram:

Gli espatriati che desiderano tornare in Kerala dovranno ora sottoporsi a test COVID-19 obbligatori per il coronavirus altamente contagioso prima di salire a bordo di un volo per lo stato, ha detto il ministro capo Pinarayi Vijayan mercoledì. Oltre a quelli che rientrano nella missione Vande Bharat del centro, gli indiani che rientrano in voli charter dovranno sottoporsi al test per il coronavirus prima di salire a bordo.

“Non è sicuro per i passeggeri avere alcune persone infette tra loro. Se condurre test RT-PCR (reazione a catena della polimerasi inversa) per i passeggeri è difficile, dovrebbero essere eseguiti test anticorpali”, ha aggiunto il capo del governo.

Il governo statale ha anche affermato che nel caso in cui i paesi non avessero le strutture per condurre i test, il centro dovrebbe prendere le disposizioni necessarie per testare i rimpatriati attraverso le ambasciate in quei paesi. “Questo problema è stato sollevato con il Primo Ministro Narendra Modi. Le compagnie aeree possono anche collaborare con il dipartimento sanitario per facilitare i test”, ha affermato Pinarayi Vijayan.

Vijayan ha inoltre affermato che a tutte le compagnie aeree si dovrebbero applicare norme uniformi sui test pre-volo. 300 voli SpiceJet sono stati cancellati dal Kerala per riportare gli indiani bloccati nello stato e la compagnia aerea ha comunicato al governo statale che stanno assicurando i test COVID 19 pre-volo, ha affermato Vijayan.

Il ministro dello stato dell’Unione per gli affari esteri V Muraleedharan in un tweet che ha sbattuto il sig. Vijayan ha definito la sua decisione “disumana”.

READ  Beirut, 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio in fiamme. Esplosioni: 78 morti

“La decisione di @ vijayanpinarayi di rendere obbligatori # COVID19 certificati per espatriati malayalees è antipopolare, discriminatoria e mal concepita. Sconfigge il solo scopo del rimpatrio durante la pandemia. @CMOKerala dovrebbe concentrarsi su #testing e mettere in quarantena tutti i rimpatriati” un tweet.

Pinarayi Vijayan aveva precedentemente accusato il ministro dell’Unione di guidare la “campagna di disinformazione”.

“Non cercare di fare politica usando la salute del pubblico durante un disastro. Se non impariamo dalle nostre lezioni, siamo noi umani? Possiamo stare lontano dalla nostra responsabilità di proteggere coloro che stanno arrivando? Non è questo il nostro anche la responsabilità? Il governo centrale deve fare ciò che ci si aspetta da questo. Questo non è qualcosa che può finire con argomenti. Le decisioni devono essere prese tenendo presente l’attuale necessità “, ha affermato Vijayan.

Il leader del Congresso senior Ramesh Chennithala, definendo crudele la decisione del primo ministro, ha affermato che i risultati dei test sul coronavirus richiedono dai quattro ai sette giorni e non possono essere ottenuti entro 48 ore. Inoltre, importerebbe anche un onere finanziario per i rimpatriati che stanno attualmente affrontando la disoccupazione, ha aggiunto, aggiungendo che avrebbe osservato un digiuno di fronte alla segreteria di stato il 19 giugno contro la presunta indifferenza dello stato e dei governi centrali verso gli espatriati.

Il Kerala ha cercato specifiche linee guida per la quarantena dal centro per i residenti dello stato che stanno atterrando a Delhi, Mumbai o in altre città per raggiungere la loro terra natale.

READ  Beirut, 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio in fiamme. Esplosioni: 78 morti

“Invece di passare due volte in quarantena obbligatoria in due stati, se ricevono i biglietti per recarsi in Kerala entro cinque giorni, dovrebbero essere autorizzati a mettersi in quarantena in Kerala. Ma sarebbe meglio se i voli fossero estesi allo stato”, Pinarayi Vijayan ha detto.

Il Kerala ha riportato almeno 2.622 casi di coronavirus con 20 morti finora.

More from Virgilio Arcuri

Briefing delle 30:00, afferma che ha il supporto di 109 MLA del Rajasthan

Jaipur: Dopo una lunga crisi nel Rajasthan, innescata dal vice primo ministro...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *