Stati Uniti, nessun giornalista alla convention democratica che sarà incoronata Trump

Con una decisione senza precedenti nella storia americana moderna, la convention repubblicana a Charlotte, nella Carolina del Nord, a fine agosto si chiuderà sulla stampa. Cnn riferisce, citando un portavoce del partito. Per garantire il rispetto della distanza sociale, i giornalisti non saranno autorizzati a partecipare dove i rappresentanti voteranno formalmente per nominare il presidente Donald Trump come candidato repubblicano alla presidenza il 3 novembre 2020. Tuttavia, sarà possibile votare in streaming. .

La convenzione democratica si svolgerà dal 21 al 24 agosto. Il portavoce ha spiegato che la decisione di chiudere l’evento alla stampa è legata alle restrizioni imposte dalle autorità locali per limitare la diffusione delle infezioni da coronavirus. L’evento di Charlotte era già stato notevolmente ridotto a causa della pandemia e dell’opposizione delle autorità locali all’evento su vasta scala che attirerà migliaia di rappresentanti, ospiti e giornalisti.

Quindi il Partito repubblicano lasciò Charlotte con qualche lavoro, riducendo il numero dei delegati presenti, e il presidente Trump trasferì la notte dell’incoronazione a Jacksonville, in Florida. Ma è stato anche costretto a cancellare l’appuntamento, poiché la Florida è diventata uno dei nuovi stati pandemici negli Stati Uniti.

# messaggio-abbonamento{background-color:# f1f1f1;investimento:48 pixel 16 pixel;schermo:blocco? margine:32px 0 16px;bordo superiore:2px solido # f3bb02;contorno-fondo:2px solido # f3bb02;posizione:rilevante? # abbonamento-messaggio p{font-family:georgia;stile del carattere:corsivo;dimensione del carattere:24px;altezza della linea:30px;colore:# 3c3c3c;margine inferiore:8px}.subscription-message_author{font-family:side;trasformazione del testo:capitale;dimensione del carattere:14px;text-align:giusto? schermo:blocco? margine inferiore:32 px. margine destro:16 pixel;carattere:grassetto?}# messaggio-abbonamento a{display:block;larghezza:210 pixel;investimento:8px;colore:#fff;contorno:nessuno? colore di sfondo:# e84142;text-align:center;margine:0 automatico? raggio del contorno:3 pixel;famiglia di caratteri:side,sans-serif;dimensione del carattere:17px;altezza della linea:24px;-webkit-box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6);–moz-box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6);box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6)}# iscriviti-messaggio a:hover{background-color:# db1b1c;contorno:nessuno? -webkit-box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6);-moz-box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6);box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6)}

Non siamo una parte, non cerchiamo il consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma ringraziamo i lettori che ci acquistano chioschi ogni mattina, navigano sul nostro sito o si iscrivono a Rep:.
Se sei interessato a continuare a sentire un’altra campana, forse incompleta e irritante per alcuni giorni, continua a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Supporto per il giornalismo
Iscriviti a Repubblica

->

->

READ  Sergio Zavoli - La Reblica è morta
More from Quirino Trevisani

Non siamo in un territorio inesplorato con stagioni sportive abbreviate

Preferiamo l’ordine alle nostre stagioni sportive, certo, ma a volte l’ordine non...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *