Roma, Bourdisso è stato favorito per il ruolo di direttore atletico

Roma riorganizzato. Arrivederci Morgan De Sanctis, è già stato notificato a Fienga, Baldini Nicholas ha chiamato Bourdiso. Quale per alcuni giorni è stato il favorito per la sedia del direttore sportivo in Trigoria. Sorprendentemente, Burdisso è il manager che ha ospitato Daniele De Rossi a Boca dopo aver lasciato Roma. Resta da vedere se il suo nome, valutato dalla squadra per il suo passato da giocatore, sia stato approvato dal nuovo proprietario del club. Tuttavia, la logica suggerisce che, con un periodo di transizione indefinito, la società decise in ogni caso di apparire all’inizio della nuova stagione con un manager responsabile (inoltre, è un obbligo regolamentare). Quindi sarebbe Burdisso ad occuparsi del mercato di settembre.

Tirare e rilasciare

In termini di trasferimento di proprietà, le carte vengono scoperte: esiste un solo potenziale acquirente per Roma, Dan Fridkin. Il fatto che la data room del club, di natura virtuale, sia stata vista da altri gruppi e da altre parti interessate è un dato di fatto. Ma dalla ricerca alla proposta, esiste un mondo finanziario in cui non sono ancora stati esplorati altri partenariati. Nemmeno il fondo introdotto dall’ex primo ministro Massimo D’Alema, che ha contattato il vicepresidente Baldissoni qualche mese fa, proponendo la candidatura di un possibile “scalatore” con sede in Kuwait. Almeno altre due questioni, un oligarca russo e la misteriosa squadra sudamericana.

Contatti

Le cose possono cambiare, ovviamente. Ma la cosiddetta due diligence, o esame approfondito dei conti delle sue 12 società Tavolozza che costituisce la galassia di Roma, è stata completata solo da Fridkin, che ha anche speso un sacco di soldi (ci sono quelli che dicono 10 milioni) a conferma dell’umore specifico delle intenzioni. L’offerta di metà luglio, che ha seguito la precedente di 575 milioni, ma con diversi metodi di pagamento, non ha ricevuto una risposta da Boston, ma ciò non ha tagliato Friedkin, il che potrebbe effettivamente cambiare la proposta. Pallota attende impazientemente, convinto che prima o poi Roma rivaluterà e sarà determinato a resistere all’insistenza dei membri che vorrebbero sbarazzarsi del bene.

READ  Agnelli: "Sarri? Ci vogliono pochi giorni per decidere. Restano Ronaldo e gli allenatori"

Leggi l’articolo completo per l’edizione odierna del Corriere dello Sport



Roma, una cena segreta a Torino: unita all’Europa League

More from Tommaso Greece

Pellaud solo in testa, gruppo a 1’37 “- OA Sport

-> CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA ZONA IN DIRETTA CLICCA QUI PER...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *