“Non posso prendere questa umiliazione”, dice Sachin Pilot

L’attuale crisi in Rajasthan, pochi mesi dopo che simili scontri sono culminati nella caduta del governo Kamal Nath nel Madhya Pradesh, mette a nudo l’insaziabile appetito del partito del Congresso per l’autodistruzione. Alla radice della crisi non c’è solo l’incapacità di dare a Sachin Pilot il dovuto ma anche l’apparente impotenza o riluttanza della leadership centrale del partito a frenare Ashok Gehlot.

Sia Gehlot che Pilot sono stati in disaccordo da quando quest’ultimo è stato nominato capo dell’unità congressuale in Rajasthan in seguito alla umiliante sconfitta del partito nelle elezioni del 2013 in cui ha vinto solo 21 seggi. L’ultimo punto di infiammabilità e quello che minaccia di mettere in pericolo il governo è l’avviso fornito dalla polizia del Rajasthan a Sachin Pilot ai sensi delle Sezioni 124 (B) che trattano di sedizione e 120 (B) cospirazione. Il Primo Ministro, che detiene anche il portafoglio del Ministero degli Interni, ha ordinato alla polizia di sondare i tentativi di corrompere gli MLA del suo partito per farli saltare sulla nave.

Pilota e i suoi sostenitori sono lividi. Considerano questo un ennesimo tentativo di umiliare e minare il viceministro aggiunto. “È questa la ricompensa per aver rimosso le calze e riportato al potere il partito dopo l’umiliante sconfitta del 2013”, afferma un ministro del governo del Rajasthan. Se si credono i sostenitori di Pilot, si tratta solo di una serie di “tentativi deliberati e consapevoli di minare, tagliare e umiliare” il viceministro generale.

shqqj1o

Sachin Pilot ha perso la corsa per il Capo del Ministero dei Ministri con il veterano Ashok Gehlot nel 2018

Ora Pilot e i suoi sostenitori sembrano pronti per una resa dei conti. Hanno boicottato l’incontro convocato da Gehlot a Jaipur domenica sera e si sono invece accampati a Delhi per garantire che la leadership centrale del partito intervenga per risolvere il problema. Nel frattempo il BJP sta aspettando a margine di destabilizzare l’ennesimo governo guidato dal Congresso, qualora l’occasione si presenti.

READ  Live Siviglia - Roma: 1-0 Europa League 2019/2020. Copertura in diretta del gioco

Il pilota per ora non è disposto a fare uno Scindia attraversando il BJP, ma non è disposto ad aspettare interminabilmente. Spera ancora che la leadership centrale intervenga e recuperi la situazione dal fallimento. “Nessuno vuole lasciare la sua casa, ma non posso continuare a sopportare questo tipo di umiliazione; i miei MLA e sostenitori sono estremamente feriti e dovrò ascoltarli”, mi ha detto al telefono stasera. Ha incontrato Rahul Gandhi diverse settimane fa e lo ha valutato della situazione, ha anche informato in dettaglio K. C. Venugopal e Ahmed Patel in dettaglio sulla situazione, la direzione centrale deve ancora rispondere con un appuntamento per risolvere il problema.

Questa riluttanza ad intervenire ha iniziato a spingere pubblicamente alla disperazione anche i dirigenti di partito senior. Ex ministro sindacale Kapil Sibal ha twittato questo pomeriggio, “Preoccupati per la nostra festa, ci sveglieremo solo dopo che i cavalli saranno scappati”. Sembra che faccia eco al sentimento popolare della festa. Molti credono che la crisi in Rajasthan sia inevitabile e tuttavia nessuno ha fatto nulla per arginarla. I semi di questo confronto sono stati seminati quando la leadership centrale ha lanciato la leadership dello stato nel dicembre 2018 tra Gehlot come Primo Ministro e Pilota come suo vice. Il campo pilota crede di essere stato ingiustamente privato del capo del ministero dopo essersi imbattuto per far risorgere il partito nello stato.

33djjuu8

Sachin Pilot, Rahul Gandhi e Ashok Gehlot (File foto)

La disposizione della divisione del potere avrebbe potuto funzionare se la direzione centrale avesse assicurato che i leader operassero in tandem e al pilota fosse dato il rispetto e l’autonomia che derivano dalla carica di vice. In pubblico, Gehlot sostiene che non c’è nulla di sbagliato in Pilot che nutre ambizioni di primo ministro. “Ogni lavoratore di partito aspira al lavoro di alto livello, non c’è nulla di male se vuole diventare Primo Ministro”, afferma Gehlot. Tuttavia, la realtà è che Gehlot ha continuato a guardarsi alle spalle, a volte immaginando cospirazioni dove non esisteva. La loro relazione era disfunzionale per iniziare e il loro disagio alla presenza reciproca era fin troppo evidente nella poca apparizione pubblica che avevano fatto insieme.

READ  Live Siviglia - Roma: 1-0 Europa League 2019/2020. Copertura in diretta del gioco

I Gandhi possono recuperare la situazione intervenendo con una chiara ed equa demarcazione del lavoro tra i due leader. Con ogni probabilità, il governo sopravviverà per ora, ma a meno che la leadership centrale non sieda con i due leader per redigere un accordo di lavoro amichevole, è probabile che si verifichi un’altra riacutizzazione. Un governo disfunzionale e una leadership in guerra con se stesso saranno nella migliore delle ipotesi un’anatra zoppa.

(Lo scrittore è giornalista senior e analista politico.)

Disclaimer: le opinioni espresse in questo articolo sono le opinioni personali dell’autore. I fatti e le opinioni che appaiono nell’articolo non riflettono le opinioni di NDTV e NDTV non si assume alcuna responsabilità per lo stesso.

More from Quirino Trevisani

Oroscopo Paolo Fox – oggi martedì 4 agosto 2020 – Pronostico per Leone, Vergine, Bilancia e Scorpione

L’oroscopo di Paolo Fox per oggi Torniamo conOroscopo Paolo Fox per oggi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *