Nessuna menzione della Cina nel discorso di PM, Rahul Gandhi Tweets Dig

È stato l’indirizzo più breve del Primo Ministro Narendra Modi negli ultimi mesi (File)

Nuova Delhi:

Il primo ministro Narendra Modi oggi non ha menzionato la crisi con la Cina nel suo primo discorso alla nazione da quando 20 soldati sono stati uccisi in una rissa mortale nella valle di Galwan, dove le immagini satellitari mostrano incursioni cinesi.

Il sesto indirizzo nazionale di PM Modi dopo l’epidemia di coronavirus si è concentrato su unlock2, precauzioni sui virus e schemi per i poveri. Tuttavia, ha parlato due volte in altri forum sulla situazione di stallo della Cina – durante una riunione di tutte le parti e durante la sua Mann Ki Baat radio talk di domenica.

Un regime gratuito di distribuzione di grano alimentare per 80 crore dei più poveri dell’India verrebbe esteso fino alla fine di novembre, coprendo i festival Diwali e Chhath, ha annunciato oggi il Primo Ministro Modi. Ha inoltre esortato i cittadini a continuare a indossare maschere e seguire le distanze sociali mentre il paese riavvia l’attività economica. Lakh di vite erano state salvate a causa del blocco a livello nazionale dal 25 marzo.

A 17 minuti, è stato l’indirizzo più breve del Primo Ministro negli ultimi mesi e ha sorpreso molti che si aspettavano un annuncio drammatico, sia sulla Cina che sulla battaglia dei virus.

Tra i primi a criticare il discorso c’è stato il leader del Congresso Rahul Gandhi, che ha usato la poesia nel suo tweet. Il distico Urdu che usò era lo stesso citato dal veterano del BJP Sushma Swaraj per prendere di mira il Congresso in passato.

READ  Beirut, 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio in fiamme. Esplosioni: 78 morti

Tradotto in modo approssimativo, il tweet di Rahul Gandhi era questo: “Non battere il cespuglio, dicci chi ha strappato la nostra terra. Non abbiamo rancore contro coloro che hanno rubato ciò che è nostro, ma abbiamo domande sulla tua leadership”.

Il partito del Congresso ha anche criticato il discorso del Primo Ministro e ha dichiarato: “Dobbiamo andare oltre il gesto simbolico di vietare 59 app cinesi; stiamo importando di più dalla Cina. È questa la nostra risposta a 20 coraggiosi che perdono la vita? Abbiamo bisogno di decisioni più decisive e veri passi.

Il Primo Ministro del Bengala, Mamata Banerjee, un feroce critico del BJP al potere, tuttavia, ha ripetuto in una conferenza stampa a Calcutta: “Sosteniamo la posizione del governo sulla Cina. Vogliamo che sia attuato in toto”.

Una parlamentare schietta del suo congresso Trinamool, Mahua Moitra, era meno caritatevole. “Diciassette minuti di camminata con attenzione attorno alla Panda nella stanza .. Kyon PM Ji abh kuch kaam ki baat ho jaaye? (Parliamo di questioni più importanti?) “- ha twittato la signora Moitra.

More from Virgilio Arcuri

Scioccante: Scott Discks lascia un commento civettuolo alla foto di Kourtney Kardashian

Sonu Nigam si lancia a capofitto dell’industria musicale Le cose si fanno...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *