Nadal si rende conto che i suoi rivali hanno subito meno ferite

La superstar del tennis Rafael Nadal ha rivelato che un minor numero di infortuni avrebbe aiutato ulteriormente la sua già illustre carriera, affermando che è l’unica cosa che invidia per i suoi avversari.

Il numero due del mondo, che ha vinto il suo quarto US Open e il XIX Grand Slam durante l’evento dell’anno scorso, ha dichiarato in un’intervista alla CBS che l’unica cosa che invidiava per i suoi rivali era il minor numero di volte in cui si sono fatti male.

Nadal ha vinto la sua partita del quarto round sul campo centraleTwitter / Wimbledon

Nadal sulle sue ferite

“Sì. A volte lo faccio. È vero che i miei rivali hanno subito meno infortuni di quelli che ho dovuto affrontare”, ha detto quando ha posto la domanda.

È a causa dell’alta intensità con cui lo spagnolo gioca che prende un pedaggio sul suo corpo?

“No, o non lo so. Mi è stato detto che per molti anni mi è stato detto che a causa del mio modo di suonare, non avrei mai avuto una carriera molto lunga. Ma, ehi, sono ancora qui … “, ha risposto citato da cbsnews.com.

Nadal aveva dichiarato il mese scorso che il tennis “non può riprendere fino a quando la situazione non sarà completamente sicura”, aggiungendo che non avrebbe preso parte agli US Open se il torneo del Grande Slam si fosse svolto questa settimana.

Il numero 1 al mondo Novak Djokovic ha dichiarato di recente che non è ancora sicuro di partecipare agli US Open e che c’è una “caccia alle streghe” contro di lui dopo gli eventi del suo sfortunato tour di Adria.

Djokovic si è recentemente rivelato negativo nel suo secondo test per Coronavirus dopo che il primo test è tornato positivo.

Novak Djokovic

Quinn Rooney / Getty Images

“Riesco a vedere le critiche solo ultimamente e molte di queste sono dannose”, ha detto Djokovic al numero di mercoledì del quotidiano serbo Sportski Zurnal.

“Ovviamente è più di una semplice critica, è come se fosse un programma e una caccia alle streghe. Qualcuno deve prendere la caduta, un grande nome”, ha detto.

L’Adria Tour era una serie di tornei nei paesi baltici che avevano alleggerito le norme di distanziamento sociale.

READ  Esplosione a Beirut: casi di disastro
More from Virgilio Arcuri

Proteste anti-Cina in tutta l’India, la colonia della difesa di Delhi dichiara “guerra”

Chiamate per boicottare le merci cinesi dopo che 20 soldati indiani sono...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *