Momenti spaventosi degli Yankees per ricordare i pericoli del baseball

Ci sono stati alcuni Yankees seccati dalla rapidità con cui il video dello spaventoso bending di Masaharo Tanaka si è fatto strada su Internet e quanta attenzione ha ottenuto. E non commettere errori: è stato un momento terrificante, quando il baseball è schizzato via dalla mazza di Giancarlo Stanton e si è scontrato con la testa di Tanaka: la vista, il tonfo nauseabondo, la quantità di tempo impiegata a far cadere la palla da baseball.

Ma è stato anche un utile promemoria: il baseball non è uno scherzo.

Dal momento in cui giochiamo da bambini per la prima volta, ci viene essenzialmente insegnato a ridurre al minimo le nostre paure – di essere colpiti da una palla al piatto, di mettere il nostro corpo sulla strada di una palla al suolo o di un tiro di linea, persino sistemandosi sotto una sfera di mosca mentre raccoglie la forza di gravità e torna a terra. Alcuni di noi non superano mai quella paura. Quelli che lo fanno vengono premiati per questo.

Ma non se ne va mai del tutto. Stanton, ovviamente, conosce a tutti gli altri il pericolo intrinseco legato alla dinamica del lanciatore, avendo avuto la faccia schiacciata da Mike Fiers di Milwaukee mentre suonava per i Marlins nel 2014. La carriera di Don Zimmer è stata una triste testimonianza del pericoloso possibilità in agguato in ogni campo.

Questo 17 agosto segnerà 100 anni da quando un tiro lanciato da Carl Mays degli Yankees ha messo in ginocchio un giocatore indiano di nome Ray Chapman, uccidendolo. Ironia della sorte, 37 anni dopo è stato un altro gioco degli Indiani-Yankees, questo allo stadio municipale di Cleveland, a cambiare il corso della vita di Herb Score quando è stato calpestato da una linea guidata da Gil McDougald di New York.

READ  Cina, libera dopo 27 anni di prigione: era innocente
Masahiro Tanaka; Ray Chapman
Masahiro Tanaka; Ray ChapmanCharles Wenzelberg; Underwood / CORBIS

Il punteggio era 38-20 con 547 strikeout a vita in 512 ² / ₃ inning lanciati al momento dell’impatto; in seguito fu 17-26, ancora proprietario di una vivace palla veloce ma non travolgente.

Guardare la difficile situazione di Tanaka ha riportato alcuni ricordi umilianti a un lettore di Post di nome Bill Els. Nel 1956, Els era un rookie pro di 19 anni uscito dall’Astoria giocando per gli indiani Cocoa, un affiliato di classe D dei New York Giants nella Florida State League. Il compagno di squadra di Els era un difensore del centro per bambini di nome Felipe Alou – che quell’anno colpì .380 per gli indiani, collezionò 2.101 successi in big league, gestì Expos e Giants ed è il padre del manager dei Mets Luis Rojas.

Nel ’57, Els era una bella prospettiva, un mancino che è andato 12-12 con un ERA 2,85 in 39 partite, e avrebbe giocato tre stagioni di palla professionale. Ma c’era una notte nel 1957 che si distingue, una notte che ricorderà quando vide la caduta di Tanaka la scorsa settimana.

Gli indiani stavano affrontando i santi di San Pietroburgo, il rappresentante degli yankee nella FSL. Il cacao era la classe del campionato quell’anno (avrebbero finito 90-50), anche St. Pete ha corso a 59-81. C’era un giocatore di Saints che aveva colpito Els abbastanza duramente quell’anno, “quindi ho pensato che potesse essere un buon momento per sporcare la sua attenzione e la sua uniforme”. Ma l’obiettivo del brushback era un po ‘fuori; Els lo colpì nel casco.

“Era solo scosso”, ha detto Els in un’e-mail, sembrando un po ‘scosso da solo per tutti questi anni. “Grazie Dio.”

READ  Cina, libera dopo 27 anni di prigione: era innocente

Ma è strano come a volte queste cose si diano da fare. Il battitore successivo fu un grande scambista per la mano destra, ed Els, un mancino, lanciò una palla veloce da servizio in camera che gli tornò due volte più veloce, colpendolo alla testa, facendolo cadere a terra.

“Fortunatamente per me”, scrisse Els, “è stato un colpo d’occhio e non mi sono fatto molto male. Due tiri e due lezioni apprese.

“L’uomo al piano di sopra deve aver pensato che avessi bisogno di un rimborso, quella è stata l’ultima volta che” high and tight “è stato nel mio gioco.”

È qualcosa a cui pensare se vieni mai preso dall’idea che il baseball è più facile di quanto sembri. Il migliore lo rende incredibilmente facile, ovviamente. E trova anche il modo di fare un passo avanti in quello che può essere un gioco abbastanza spaventoso. Cosa disse una volta l’uomo? La paura colpisce.

Whacks di Vac

Ecco la cosa migliore che posso dire sul nuovo film di Tom TV di Apple TV, “Greyhound”: non sono sicuro di ciò che i personaggi dicono metà del tempo (un sacco di gergo nautico seguito da un sacco di “Aye, aye, signore! ”)… ma mi è comunque piaciuto molto.


Non c’è nulla che possa far sì che i succhi di hockey di New York scorrano più dei Ranger o degli Islander che fanno una corsa alla Stanley Cup che culminerebbe in … Edmonton.


Reggie Jackson una volta disse notoriamente di Tom Seaver: “I ciechi vanno al campo da baseball per sentirlo suonare.” Linea divertente. Ma in realtà sono un po ‘curioso di sentire come suonano Gerrit Cole e Jacob deGrom quando fanno scoppiare il guanto di fronte a una folla vigile di aeroplani e gabbiani.

READ  Cina, libera dopo 27 anni di prigione: era innocente

Godspeed a Charlie Daniels, e un’ultima volta per la strada: il diavolo ha battuto totalmente Johnny, anche se aveva una mano dalla sua banda di demoni. Quella partita fu officiata peggio di una partita della NFL.

Whack Back at Vac

Howie Siegel: Le fonti stanno confermando che Bernie Madoff ha intenzione di fare un’offerta per i Mets. Sarà finanziato da Max Bialystock, che prevede di vendere il 7000 percento delle azioni agli interessati.
Vac: Come sempre, la regola empirica è questa: ogni volta che puoi citare il grande Mel Brooks su qualsiasi cosa, lo fai accadere.


Marc Aronin: Ho avuto il privilegio di tenere lezioni sull’educazione all’Olocausto per un decennio. I commenti di DeSean Jackson, l’indifferenza di Stephen Jackson e il silenzio della maggior parte del resto del mondo dello sport hanno solo confermato ciò che ho sempre saputo essere vero: la maggior parte delle persone non ha davvero idea di cosa fosse l’Olocausto e il compito educare quante più persone possibile su questo argomento è uno dei più importanti sforzi educativi che qualsiasi insegnante può intraprendere.
Vac: Amen.


@ Jeanette607: Mi darà ancora gioia se riesco a guardare il baseball dal vivo. Ma non devi guardare, se mai riuscissero a farlo.
@MikeVacc: Sono abbastanza sicuro che riassuma tutto perfettamente. Non c’è bisogno di sentirsi in colpa se si spera per il giorno di apertura. Non c’è bisogno di scusarsi se non lo sei.


Ron Goydic: Mike, se J-Lo e A-Rod acquistano i Mets, i giochi verranno mostrati su schermo diviso in modo da non perdere una foto quando sono presenti?
Vac: Penso che abbiamo la programmazione fondamentale proprio lì per SNY2.

More from Virgilio Arcuri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *