La casa ancestrale di Rishi Kapoor nella città pakistana di Peshawar sarà demolita

Kapoor Haveli nella città pakistana di Peshawar deve affrontare minacce di demolizionecinguettio

L’attore veterano Rishi Kapoor, più volte, aveva citato nei suoi tweet la sua casa ancestrale, soprannominata “Kapoor Haveli”, nella città pakistana di Peshawar. La casa fu costruita tra il 1918 e il 1922 da Dewan Basheswarnath Kapoor, padre di Prithviraj Kapoor, che fu il primo membro della famiglia ad entrare nell’industria cinematografica indiana. I Kapoors si trasferirono in India dopo la divisione nel 1947.

Ma sembra, Kapoor Haveli dovrà affrontare la demolizione poiché l’attuale proprietario della casa di nome Haji Muhammad Israr, che è un ricco gioielliere della città, desidera trasformarlo in un complesso commerciale in quanto situato in una posizione privilegiata.

Prevede di trasformarlo in museo

Secondo precedenti rapporti del 2018, il ministro degli Esteri pakistano Shah Mahmood Qureshi aveva assicurato a Rishi Kapoor che la sua casa ancestrale situata a Peshawar sarebbe presto stata trasformata in un museo.

Tuttavia, non sono riusciti a farlo a causa delle differenze con l’attuale proprietario. Secondo un rapporto di Bollywood Hungama, in passato il proprietario aveva tentato da tre a quattro tentativi di demolire l’edificio. Aveva anche detto che non ha alcun problema con il governo pakistano in quanto vuole solo costruire un complesso commerciale su di esso.

Resta da vedere se il clan Kapoor riesce a mantenere la sua casa ancestrale che sta affrontando minacce di demolizione.

READ  L'estate di Maria Elena Boschi: il suo ragazzo, i suoi colpi ... E a settembre il Ministero della Pubblica Istruzione?
More from Quirino Trevisani

Casi di coronavirus, Delhi attraversa 70.000 casi di coronavirus con 3.788 nuovi pazienti in 24 ore

Delhi è la seconda regione più colpita dall’epidemia COVID-19 Nuova Delhi: Delhi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *