I visitatori hanno chiesto di lasciare Pahalgam come blocco bloccato nella Valle

Nel mezzo dell’aumento dei casi di coronavirus nella valle, l’Amministrazione distrettuale Anantnag ha chiesto ai visitatori di Pahalgam di lasciare il pittoresco luogo turistico entro due ore o di affrontare azioni legali. I visitatori affollarono Pahalgam dopo che l’amministrazione, in precedenza, aveva annunciato la riapertura di tutti i parchi e giardini

Domenica 12 luglio l’amministrazione ha ripristinato le restrizioni nella valle e ha designato 68 posti come zone di contenimento.

È emerso un video in cui i funzionari stavano facendo annunci attraverso gli altoparlanti chiedendo ai visitatori di lasciare Pahalgam o “affrontare l’azione”. ha chiesto alle persone in gita e ai turisti di lasciare Pahalgam in due ore quando viene ripristinato il blocco

Il funzionario sull’altoparlante è stato sentito dire: “Tutti i turisti sono pregati di lasciare Pahalgam immediatamente. Altrimenti verranno intraprese azioni legali contro di loro e i loro veicoli verranno sequestrati.

SDM Pahalgam Faheem Ahmad ha detto alle agenzie di stampa locali: “Abbiamo chiesto a tutti i visitatori di lasciare Pahalgam in due ore poiché verranno applicate le restrizioni. A nessuno sarà permesso di andare a Pahalgam”.

Guarda il video qui:

Casi di coronavirus nella valle

Allarmati dalla crescente diffusione del coronavirus nel distretto di Srinagar, domenica le autorità hanno deciso di reimporre il blocco nelle aree della zona rossa impedendo qualsiasi movimento pubblico da e verso queste aree a partire da domani.

Srinagar DM, Shahid Iqbal Choudhary ha detto ai giornalisti che la decisione di reimporre il blocco è stata presa nella riunione dell’autorità distrettuale per la gestione delle catastrofi.

READ  quindi il virus ha impiegato più tempo a colpire

Secondo i rapporti, 68 aree verranno sottoposte al blocco a partire da domani. Con 42 morti e 1075 casi attivi, il distretto di Srinagar è il distretto più colpito di J&K. Sei pazienti sono morti oggi nel Kashmir come persone in preda al panico.

Finora, 182 persone sono morte e il numero di persone infette ha attraversato 10.000 nel territorio sindacale.

Coprifuoco del Kashmir

Il Kashmir è sotto blocco. Le forze di sicurezza fanno la guardia su una strada deserta durante le restrizioni a Srinagar.Reuters

Gravi preoccupazioni sono state espresse da medici, genitori, membri della società civile e commercianti per la decisione ufficiale di riaprire giardini e parchi, sebbene scuole, college, università, centri di addestramento e raduni religiosi siano vietati in Kashmir.

La situazione è stata aggravata dal totale disprezzo di misure preventive come maschere, distanziamento sociale e sovraffollamento soprattutto da parte dei giovani locali.

Usando motociclette, automobili e altri mezzi di trasporto, i giovani locali hanno lanciato giardini, parchi e altri luoghi di attrazione turistica nel Kashmir lanciando tutte le precauzioni al vento.

More from Virgilio Arcuri

Gli Yankees sperano che Aaron Judge giocherà il giorno di apertura

Aaron Judge ha iniziato ad allenarsi in battuta e si è trovato...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *