I rimborsi sui voli cancellati, Alitalia e Volotea rispondono all’Autorità Antitrust

Alitalia e Volotea si stanno ritirando Offri un rimborso, non solo un coupon, a coloro che hanno ricevuto un avviso di cancellazione o cancellazione. Ciò è stato annunciato dall’autorità antimonopoli in una nota in cui ha chiarito che aveva deciso di non adottare misure per il completamento dei due procedimenti secondari contro le due compagnie aeree. I rimborsi verranno effettuati automaticamente e in orari specifici.

Il processo antitrust: le cause

Dopo numerose segnalazioni da parte di consumatori, autorità garante della concorrenza e del mercato, era davvero iniziato due procedimenti istruttivi e due procedimenti secondari cautelari contro Alitalia e Volotea.

L’oggetto del procedimento era la vendita di biglietti che sono stati successivamente cancellati dalle due compagnie aeree a causa di Covid-19, nonostante fossero voli operanti in periodi senza limiti di traffico stabiliti da misure governative e che pertanto non potevano utilizzare l’epidemia come motivo per le cancellazioni.

Per gli stessi motivi entrambe le società erano finite sotto il mirino ENAC. Entrambi avevano offerto la sua consegna un coupon anziché un rimborso il prezzo del biglietto già pagato dai consumatori. Inoltre, sia Alitalia che Volotea non hanno fornito ai consumatori informazioni sufficienti sui diritti dovuti in caso di cancellazione.

La dichiarazione antitrust: sì ai rimborsi

“Procedimenti secondari”, afferma la dichiarazione antitrust, “hanno iniziato a sospendere pratica di vendere determinati voli che vengono poi cancellati unilateralmente, a causa della diffusione di Covid-19, nonché dell’offerta ai consumatori solo del coupon per i servizi di trasporto che si svolgeranno in un periodo e per le destinazioni in cui non vi sono più limiti di traffico stabiliti da misure governative. Tutto ciò, tuttavia, senza fornire informazioni e assistenza sufficienti “.

A seguito dell’intervento dell’Autorità, Alitalia e Volotea hanno apportato le modifiche necessarie in caso di cancellazione o riprogrammazione del volo: “In particolare, le compagnie hanno limitato l’uso della pandemia di Covid – continua il comunicato stampa – solo nei casi in cui non è possibile eseguire oggettivamente il volo a causa di restrizioni al trasporto di persone. Inoltre, i vettori aerei hanno offerto la possibilità di richiedere un rimborso attraverso un processo automatizzato e in orari specifici. “

Pertanto, il consumatore lascia qualsiasi scelta di ricevere un coupon, che, tuttavia, aumenta – sottolinea infine l’Antimonopoli. Entrambe le società hanno anche intensificato le misure di assistenza al consumatore attraverso un aumento significativo del personale nei rispettivi call center. “

READ  Un altro colpo al diesel, accise più pesanti
Written By
More from Amando Greco

Bonus di telefonia mobile: le condizioni per beneficiare dello sconto 730/2020

Al fine di sostenere il settore del mobile, in una grave crisi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *