Gli Stati Uniti non figurano nell'elenco dei viaggi di destinazione "sicuri" dell'UE tra COVID-19

Gli Stati Uniti non figurano nell’elenco dei viaggi di destinazione “sicuri” dell’UE tra COVID-19

L’Unione europea è pronta a tenere gli Stati Uniti – così come la Russia e il Brasile – fuori dalla “lista sicura” iniziale di destinazioni per viaggi non essenziali durante la pandemia di coronavirus, secondo un rapporto.

Il blocco di 27 membri dovrebbe votare martedì sull’approvazione di viaggi di piacere e d’affari in 14 paesi: Algeria, Australia, Canada, Georgia, Giappone, Montenegro, Marocco, Nuova Zelanda, Ruanda, Serbia, Corea del Sud, Tailandia, Tunisia e Uruguay, Reuters segnalato.

Citando tre diplomatici, il punto vendita ha affermato che Stati Uniti, Russia e Brasile non faranno il taglio.

Anche la Cina verrebbe provvisoriamente approvata, ma i viaggi si aprirebbero solo se Pechino consentisse anche ai visitatori dell’UE, secondo il rapporto, che rileva che la reciprocità è un prerequisito per essere nella lista sicura.

Il voto di martedì mira a sostenere l’industria turistica e le destinazioni turistiche dell’UE, in particolare i paesi dell’Europa meridionale più colpiti dall’epidemia di coronavirus.

L’elenco sicuro deve essere approvato da una “maggioranza qualificata” dei paesi dell’UE, il che significa che 15 di loro rappresentano il 65 percento della popolazione. Quattro diplomatici dell’UE hanno dichiarato di aspettarsi che garantisca il sostegno necessario.

L’elenco servirà da raccomandazione per i paesi dell’UE, che quasi sicuramente non consentirà l’accesso ai viaggiatori provenienti da altri paesi, ma potrebbe potenzialmente imporre restrizioni a coloro che arrivano dalle 14 nazioni, secondo quanto riferito da Reuters.

Nel frattempo, l’UE si sta muovendo verso la finalizzazione di un elenco di paesi i cui cittadini potranno rientrare in Europa nei prossimi giorni, con gli Stati Uniti quasi sicuramente esclusi a breve termine a causa del crescente numero di casi di coronavirus nel paese.

READ  Gli Stati Uniti si stanno tuffando in un buio buco di Covid - e non c'è alcun piano per uscire

Il ministro degli Esteri spagnolo ha affermato che l’elenco potrebbe contenere 15 paesi extra UE i cui cittadini sarebbero autorizzati a visitare a partire da mercoledì.

I diplomatici dell’UE hanno confermato a condizione di anonimato che l’elenco sarebbe stato reso pubblico martedì.
Il presidente Trump ha sospeso l’ingresso di tutte le persone dalla zona di viaggio senza assegni di identità in Europa con un decreto di marzo, rendendo altamente improbabile che i cittadini americani si qualificherebbero.

Con fili postali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *