Dentro le menti del più recente rivale di AL East degli Yankees

Questa stagione di baseball della Major League 2020, se dovesse davvero essere lanciata, presenterà meno partite, meno viaggi e molto probabilmente zero fan.

Altri giochi di Yankees-Rays, anche se i bambini lo scrivono. O almeno una percentuale più alta di essi.

Sarebbe un bene per il baseball e, nella migliore delle ipotesi dal Bronx, una sfida per gli yankee. Probabilmente, rappresenterebbe la sfida più significativa degli Yankees per ripetere il loro titolo di AL East.

I piccoli motori, sfidati allo stadio, piccoli motori che potrebbero da Tampa / St. Pete è tornato dal suo sonno a metà del 2010 per rendere la vita ancora una volta infelice per i suoi vicini spericolati di AL East a New York e Boston. Proprio come la loro corsa precedente, sembrano attrezzati per restare un po ‘in giro.

“È nel nostro DNA essere il David ad affrontare i Goliath”, ha detto il presidente di Rays, Matt Silverman, in un’intervista telefonica, “Non sono sicuro di come David avrebbe dovuto affrontare due Golia, ma questo è il nostro destino nella vita, e abbiamo abbracciato quella sfida. Lo rende ancora più gratificante quando abbiamo raggiunto i playoff. ”

Hanno raggiunto i playoff lo scorso anno, facendo leva su un libro paga di 64 milioni di dollari per finire 96-66 (12 partite in vista dei Red Sox) e ottenere il secondo posto di jolly AL. Hanno finito per avanzare alla serie AL Division e portare il campione del campionato Astros alle cinque partite massime. Mentre i Red Sox si separavano con il loro manager afflitto dallo scandalo Alex Cora e scambiavano il loro miglior giocatore Mookie Betts con i Dodgers nell’ultima stagione, ha ulteriormente chiarito la strada per i Raggi – che possono vantare un sistema agricolo classificato come il migliore del settore da MLB .com – per arrestare la festa degli highbrow.

READ  Esplosione a Beirut: casi di disastro
Il direttore generale dei raggi Erik Neander
Il direttore generale dei raggi Erik NeanderAP

“Ammiriamo e rispettiamo il lavoro delle squadre contro cui competiamo”, ha dichiarato il direttore generale di Rays Erik Neander. “Ma qualsiasi momento significativo che passi a pensare non ti aiuta a migliorare.”

La visita dell’anno scorso alla postseason ha segnato il primo successo dei raggi dal 2013 e ha trasformato una specie di pagina importante negli annali del team. L’ancoraggio dei 13 caratteri jolly terminò un tratto di quattro viaggi di ottobre in sei anni – avviato dalla peggiore prima campagna elettorale del 2008, tanto quanto i protagonisti come Carl Crawford, Evan Longoria e Ben Zobrist guidò quella carica, probabilmente altrettanto prominente furono l’architetto del team, Andrew Friedman, e il manager che assunse, Joe Maddon.

Friedman lasciò i Rays for the Dodgers nell’ottobre 2014, a seguito di una mostra di 77-85, e meno di un mese dopo, Maddon – armato con un linguaggio contrattuale che lo liberò in caso di partenza di Friedman – si unì ai Cubs, entrambi in linea con il lato oscuro dei grandi mercati.

Ha segnato la fine di un’era per i raggi, e il modo in cui hanno risposto sotto il principale proprietario Stuart Sternberg riflette la fiducia organizzativa che ha permesso loro di scambiare preziosi giocatori nella mezza stagione mentre erano in lizza nel 2018, o di introdurre l’apertore al baseball nella stessa stagione, o proporre una soluzione a due paesi e due palle da baseball per i loro duraturi mal di testa con cui si alternano tra Tampa e Montreal (la cui fattibilità rimane indeterminata). A causa dei loro svantaggi finanziari – il loro stipendio per il 2020 era di circa $ 67 milioni, secondo Spotrac, questa era stata una stagione di normale durata – i Raggi richiedono essenzialmente che i dirigenti e i dirigenti del front office si esibissero a un livello altrettanto elevato come i loro migliori giocatori . Quindi hanno iniziato a cercare di più.

READ  Esplosione a Beirut: casi di disastro

Silverman – che era stato presidente della squadra dal 2006, supervisionando tutti gli aspetti dell’organizzazione – passò al presidente delle operazioni di baseball e assunse Kevin Cash, un nativo di Tampa che in precedenza aveva lavorato come allenatore bullpen degli indiani, per gestire. Entrambe le mosse sono avvenute con visioni a lungo termine.

“Quando Andrew e Joe se ne sono andati, è stato sconvolgente”, ha detto Silverman. “È stato uno shock per il franchising, uno shock per l’organizzazione. … Sapevamo di avere delle sfide davanti a noi. Il nostro sistema agricolo in quel momento era piuttosto sterile, quindi non sarebbe stata una soluzione rapida. Non avevamo lo stomaco per una ricostruzione in stile Cubs o Astros, quindi ci siamo concentrati sul club della grande lega.

“Stu credeva che avessimo la leadership futura, soprattutto Erik. Volevamo concedere a lui e al resto del gruppo il tempo di crescere nel ruolo, un po ‘di separazione delle tempistiche da Andrew e Joe. E ripensandoci, siamo stati molto fortunati che i tempi erano in linea con noi per assumere Kevin Cash. Quando abbiamo assunto Joe, è stato con noi per nove anni. Volevamo qualcuno come Kevin a cui dare una lunga passerella. ”

Durante i tre anni di Silverman in cima alle operazioni di baseball, i Raggi pubblicarono record di 80-82, 68-94 e 80-82, estendendo a quattro la loro serie di sotto-.500 stagioni. Eppure Cash ha guadagnato ripetizioni al posto del manager, Neander e il suo vice Chaim Bloom (che erano partiti per i Red Sox lo scorso inverno) hanno accumulato abbastanza esperienza per spingere Silverman al titolo di presidente e i Raggi hanno raccolto talenti come se stessero accumulando Purell per una pandemia.

READ  Esplosione a Beirut: casi di disastro

Invia le tue domande su Yankees a cui rispondere in un prossimo mailbag

Quando hanno girato l’angolo nel 2018, andando a 90-72, otto dei migliori 12 giocatori di Rays (come da Baseball-Reference WAR) sono arrivati ​​attraverso scambi, richieste di esonero o agenzia libera. L’anno scorso, tornando ai playoff, quel numero è balzato a nove, tra cui i primi quattro del lanciatore Charlie Morton (agente libero), lo shorttop Willy Adames (acquisito dalle Tigri per David Price nel 2014) e gli outfielders Austin Meadows (acquisito dai Pirati per Chris Archer nel 2018) e Tommy Pham (acquisito dai Cardinali nel 2018 e scambiato con i Padres lo scorso dicembre).

“Non siamo timidi nel fare transazioni”, ha detto Neander. “Siamo attivi. Quando effettui tutte le transazioni che facciamo, sei obbligato ad avere alcune che vanno per la tua strada e, dall’altro lato, alcune che preferiresti non aver effettuato. ”

Recentemente, i raggi hanno registrato molto più dei primi rispetto ai secondi. Gemme acquisite di recente come il braccio destro Tyler Glasnow, arrivato con Meadows nel commercio di Archer, e l’infiere Yandy Diaz, arrivato da Cleveland in un commercio del 2018, si uniscono a blocchi di costruzione locale come Blake Snell, vincitore del premio AL Cy Young del 2018, e outfielder Kevin Kiermaier nella prima unità. Shortstop Wander Franco, 19 anni e il miglior candidato di baseball in tutto il mondo, è in testa alla lista di giovani entusiasmanti in arrivo.

“Riteniamo di esserci messi in una posizione abbastanza buona per competere”, ha detto Neander. “Ora si tratta di farlo.”

Per il Goliath gessato, non si potrà ignorare questo David.

More from Virgilio Arcuri

L’Arabia Saudita dice di sì all’Hajj 2020, no ai viaggiatori internazionali

Sfide durante il Covid 19 Lockdown Mettendo fine al lungo mese di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *