Come le reti hanno a che fare con un elenco di riavvii NBA quasi irriconoscibile

Tutti nella bolla NBA hanno a che fare con paure di coronavirus, siti e tempi di pratica in continua evoluzione. Ma dal cercare di mettere insieme un elenco a dover cambiare il loro sistema al volo, per le reti, il resto di questa stagione è incentrato sulla gestione delle avversità e sulla flessibilità.

Essere in grado di piegare senza rompere determinerà quanto bene riescono a riavviare il campionato alla fine di questo mese.

“Adesso posso lamentarmi se lo volessi davvero. Posso lamentarmi di avere questi guanti “, ha detto l’allenatore ad interim Jacque Vaughn via Zoom, indossando guanti neri per la protezione del coronavirus.

“Ma non è così che chiedo a questa squadra di vivere la propria vita. Questa è una bella sfida in questo momento. Investiremo, metteremo i dividendi a non lamentarci, accettare questa situazione e trarne il massimo vantaggio. “

La situazione è questa: con le reti senza sette giocatori a causa di un infortunio o del virus – e nessuna delle sostituzioni ancora disponibili – sono disperatamente a corto di corpi.

“Alla fine della giornata avremo un elenco, e stiamo solo lavorando al processo per arrivarci”, ha detto Vaughn, che è stato costretto a apportare modifiche schematiche su entrambi i lati del campo.

Con il coronavirus costato alle reti quattro giocatori nelle ultime due settimane, i piani che Vaughn aveva fatto improvvisamente dovevano essere demoliti e ridisegnati per un elenco ormai privo di dimensioni o potenza di fuoco.

Jacque Vaughn
Jacque VaughnPaul J. Bereswill

“La più grande modifica che abbiamo apportato è stata la semplificazione e la semplificazione delle cose, proprio a causa dei diversi corpi che avremo”, ha detto Vaughn. “Il piano di pausa che avevamo concluso in una bella scatola e ora non saremo in grado di scartare e vedere tutto questo.”

READ  Michelle Obama, Depressione lieve: "Sono preoccupata per Covid, tensioni razziali e Trump" - Moda

Spencer Dinwiddie, DeAndre Jordan e Taurean Prince sono risultati positivi al coronavirus e Wilson Chandler ha rinunciato alle preoccupazioni di COVID. Kevin Durant, Kyrie Irving e Nic Claxton sono feriti.

“Dai un’occhiata al nostro elenco e devi essere realistico sul fatto che non supereremo il talento di molte squadre contro le quali stiamo giocando. Siamo decisamente limitati “, ha ammesso Joe Harris. “Ma una cosa che possiamo controllare non è batterci, assicurarci che tutti stiano eseguendo e mentalmente impegnati, prendendo le giuste decisioni.”

In questo momento, Jarrett Allen è l’unico grande uomo in buona salute, lasciando Rodions Kurucs il loro secondo giocatore più grande a 6 piedi-9, 228 sterline.

I Nets hanno aggiunto 6-9 in avanti Michael Beasley e Donta Hall, ma entrambi devono cancellare la quarantena e Beasley è sospeso per cinque partite. Sono vicini a un accordo per 6-8 ex Knick Lance Thomas, segnalato per la prima volta da SNY, ma non è né alto né un prolifico rimbalzo.

Questo roster delle dimensioni di Hobbit richiederà giocoleria schematica.

“Dai un’occhiata al nostro elenco, ovviamente siamo limitati in termini di dimensioni e in questo momento abbiamo dei big”, ha detto Harris. “E anche quando aggiungiamo alcuni dei ragazzi che stiamo portando, saremo ancora nella stessa barca.

“Quindi molta enfasi sarà sul giocare velocemente, cambiando molto più frequentemente, cercando di essere in linea, facendo pressione sui ragazzi in modo più difensivo, e solo cercando di metterci in situazioni vantaggiose in cui stiamo ottenendo la palla e andando in transizione offensivamente. “

Harris ha detto che la situazione di campo d’attacco probabilmente lo costringerà a giocare un po ‘di potere in avanti, e persino 6-7, guardia da 220 libbre Timothe Luwawu-Cabarrot ha alluso a giocare in avanti.

READ  Michelle Obama, Depressione lieve: "Sono preoccupata per Covid, tensioni razziali e Trump" - Moda

Dal dover imparare nuovi schemi, provare nuove posizioni e passare gli orari di pratica dalla mattina all’ora di pranzo a metà giornata, le reti dovranno semplicemente adattarsi al volo.

“Siamo stati tutti avvertiti di entrarci per livellare le nostre aspettative per ciò che è tradizionalmente una normale routine”, ha detto Harris. “Si tratta solo di essere flessibili mentre siamo qui”.

More from Virgilio Arcuri

IndiGo, la più grande compagnia aerea del settore privato dell’India, licenzia il 10% del personale

IndiGo sta pilotando solo una piccola percentuale dell’intera flotta di 250 velivoli,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *