Cattolica, ricerche e tre notifiche di garanzia post-meeting

ROMA – La Guardia di Finanza ha condotto ieri un’indagine presso la sede della Cattolica Assicurazioni, per l’acquisizione di documenti dopo le ispezioni Consob e per conto della Procura di Verona, rivelando anche tre informazioni sulla garanzia al presidente del consiglio. Paolo Bedoni, al direttore generale Carlo Ferraresi e al segretario del consiglio di amministrazione Alessandro Lai. Il caso del crimine in cui lavorano i giudici è un’influenza illegale nell’assemblea. L’inchiesta, commissionata dal vice procuratore Alberto Sergi e dal procuratore capo Angela Barbaglio, comprende anche altri due sospetti.

Le indagini, che seguono l’acquisizione dei documenti condotte a dicembre 2019, si riferiscono alle assemblee degli azionisti di aprile dello scorso anno, quando era ancora alla guida di CEO Alberto Minali e nelle assemblee dello scorso giugno e quelle tenute il 31 luglio.

L’ultima ricerca in ordine cronologico è stata effettuata al termine dell’assemblea degli azionisti, che ha dato il comando, con il voto favorevole del 71% dei beneficiari della conversione proposta in una società per azioni e la successiva approvazione di un nuovo testo adottato.

Da parte sua, in un comunicato stampa, il gruppo Cattolica ribadisce “l’assoluta correttezza e regolarità del lavoro degli azionisti indagati”, chiarendo che le due riunioni tenute nel 2020 per le quali “sono in corso indagini” si sono svolte con l’intervento di un rappresentante, Computershare Spa, e quindi attraverso meccanismi di raccolta e voto solo per l’IT e senza la partecipazione della società e delle sue strutture, da cui la loro incapacità di intervenire o influenzare il voto espresso dagli azionisti “.

READ  Il mercato azionario di Milano sta tornando alla ribalta e oggi si chiama conferma

La società annuncia quindi di aver dato “piena e immediata collaborazione all’autorità inquirente” e conferma “la fiducia assoluta in un immediato chiarimento della posizione”, chiarendo infine che “le risoluzioni adottate nell’assemblea degli azionisti del 31 luglio 2020 si applicano a sotto tutti gli aspetti “e che” l’importante affare con Generali continuerà come previsto “.

Written By
More from Amando Greco

La polizza di versamento, con lo stipendio di luglio, arriva il nuovo bonus di 100 euro

MILANO – Il 27 del mese è sinonimo di stipendi per molti...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *