RE ARTÙ BOTTEGA DI GIOCHI, QUANDO LA PASSIONE SI TRASFORMA IN BUSINESS

Writer: Carlo Alberto Pazienza


A Pietrasanta, nel cuore della Versilia più bella, esiste un luogo magico. Un luogo dove il tempo sembra scorrere più lentamente. Dove i sogni dei bambini diventano realtà e dove i problemi e le angosce degli adulti si trasformano in bei ricordi e sorrisi spontanei. Nella Bottega di Giochi di Re Artù, negozio di giocattoli a due passi dal Duomo S. Martino, essere piccoli è fantastico, ma anche essere grandi ha i suoi vantaggi. Soprattutto se non si ha smarrito definitivamente quello spirito infantile che ci permette di vivere con entusiasmo e naturalezza il passatempo più prezioso: il gioco. Da Re Artù si trovano giochi di tutti i tipi (per la prima infanzia, giochi creativi, educativi e musicali, di società, laboratori scientifici), ma la vera particolarità è che in questa elegante bottega curata nei minimi dettagli non si trovano giochi “commerciali”, quelli cioè pubblicizzati in tv. Una scelta ponderata e voluta, nata dalla passione e l'esperienza di due giovani imprenditori pietrasantini, coppia nel lavoro e nella vita di tutti giorni: Simone Leonardi, titolare dell'attività, e sua moglie Rosanna Carpentieri. “Il nostro è stato un percorso distinto e che ci ha portato alla condivisione di questa avventura solo pochi anni fa – racconta Rosanna – io sono laureata in marketing e ricerche di mercato, mentre Simone è ingegnere edile. Ho avuto la fortuna di lavorare a Milano in De Agostini, settore bambini, dal 2007 al 2011: un'esperienza che mi ha permesso di conoscere a fondo il mondo dei giochi e di fare un'accurata ricerca del prodotto. Ho avuto la possibilità di collaborare con colossi del settore come Disney e Warner Bros, nonché di girare il mondo nelle più importanti fiere. Poi sono rimasta incinta e ho deciso di tornare a Pietrasanta”.

La nascita del primogenito infatti, ha spinto la coppia in questa originale avventura imprenditoriale, l'apertura cioè di una vera e propria bottega di giocattoli che nulla ha a che vedere con i centri commerciali o le grandi catene di toys. Così, dopo uno studio approfondito del fondo, un arredamento curato in modo da offrire una vera e propria esperienza sensoriale ad ogni visitatore, il 5/11/2012 Re Artù ha aperto ufficialmente i battenti. “Sin da subito abbiamo cercato cercato di far capire ai genitori e ai loro figli che esiste tutto un altro modo di giocare, non solo quello spinto dalla televisione. Un gioco affascinante, duraturo e soprattutto educativo. All'inizio è stata dura far passare questo messaggio, ma noi ci siamo impegnati a fondo e organizzato corsi informativi per neo mamme o giornate 'porte aperte' dove abbiamo spiegato i giochi più complicati. Questo nostro approccio alla lunga ha pagato e oggi abbiamo clienti da tutta Italia che passano spesso a trovarci”. Partiti con tanta passione e pochi prodotti, oggi Simone e Rosanna hanno un negozio che dispone di 1.500 articoli diversi per bambini di tutte le età, da 0 a 99 anni, perchè, come scrivono sulla pagina Facebook, “non si è mai troppo grandi per giocare”. Inoltre, da pochi mesi hanno lanciato il nuovissimo sito eCommerce. “È stato un investimento importante ma necessario: essere presenti con la vendita online era indispensabile per fare un passo in avanti. L’esperienza maturata finora ci guida nel selezionare con cura i prodotti che vendiamo, mantenendo così molto elevato lo standard di qualità e autenticità della nostra offerta”.