LUCIA SAMUELLI SI RACCONTA:"ECCO I SEGRETI DEI MIEI ALLENAMENTI"

Writer: Chiara Marconi Francois


Una donna, un'atleta con la A maiuscola, ma soprattutto una grande personal trainer. Stiamo parlando di Lucia Samuelli. Con lei le sessioni di allenamento sono dense di tutto quello che serve per arrivare a sfidare i propri limiti. Grazie a lei chiunque può superare se stesso. Con un'esperienza più che ventennale alle spalle, riesce a trasmettere alle sue allieve la sua preparazione, ma soprattutto l'aspetto emotivo della cosa. È piacevole seguire una sua sessione di allenamento, perché cerca sempre di dare un taglio diverso alla sua lezione, a seconda di chi si trova di fronte. Lucia è così come la si vede: bella, sorridente, ma soprattutto una donna forte e determinata. Una vera guerriera, una atleta prima che una esperta di fitness. Proprio per questo basa tutta la sua esperienza sulla grande e costante fatica, che nel corso della sua formazione di atleta professionista ha messo in pratica. Ad avvalorare le sue doti innate di esperta nel settore, c'è da dire anche che Lucia da oltre vent'anni lavora nella splendida cornice degli Assi Giglio Rosso 1922. Storica società fiorentina dove da quasi cento anni si mastica 'pane ed atletica'. Abbiamo intervistato Lucia, che ci ha svelato i segreti del suo incredibile lavoro.

Lucia, qual è il tuo allievo tipo?

Le persone che seguo sono molto diverse fra loro. Sia per fascia di età, dai 14 ai 60, e con motivazioni ed obiettivi diversi. Anche le categorie sociali sono molteplici, ma per me sono tutte uguali. Che mi trovi di fronte la persona più o meno famosa o la casalinga, non c'è nessuna differenza.

Perché scelgono te come guida per il loro esercizio fisico?

Bisognerebbe chiederlo a loro. Cerco di dedicare a questo lavoro corpo ed anima, ormai da più di trent'anni. La tenacia, l'energia e la volontà sono cresciute nel tempo, da quando ero un'atleta professionista, fino al lavoro che svolgo oggi con le mie allieve.

Un consiglio ai nostri lettori per riprendere l'attività dopo le vacanze. 

Non esiste un unico esercizio che possa fare miracoli. Per me la cosa più importante è variare tipo di allenamento durante la settimana.

Cos'è che contraddistingue i tuoi allenamenti?

Le mie lezioni hanno sicuramente un taglio atletico e non sono mai uguali. Ma soprattutto si svolgono all'aperto, per me un aspetto fondamentale. In più il contesto dove lavoro si presta molto. Ed anche la location fa la differenza. Si tratta della storica società fiorentina di atletica: Assi Giglio Rossi 1922. Lì trovo tutto ciò che mi occorre per costruire lezioni toste ed avvincenti. Sacconi morbidi, sabbia, ostacoli, salite erbose.

Come si sviluppa la tua giornata tipo?

Sveglia alle sei, abbondante colazione, prima lezione alle otto. E da qui un susseguirsi di allenamenti personalizzati e lezioni collettive. Dallo spinning, alla boxe, circuiti funzionali, corsa. Insomma un vero e proprio tour de force fino a sera.

Donna tosta e decisa, lo si capisce anche dalle parole dei suoi allievi:

Agnese Landini

Lucia è una che ci crede. Che crede fortissimamente nel valore del suo lavoro e lo fa con passione. Così ti travolge con il suo entusiasmo, tra scatti in pista, spinning e planck. Prenderti cura del tuo corpo diventa un piacere!

Come hai conosciuto Lucia e cosa ti ha colpito di lei?

Ho conosciuto Lucia il primo giorno che mi sono affacciata agli Assi. Si è avvicinata e mi ha chiesto se avevo bisogno di qualche dritta. La cosa bella di lei è che, letteralmente, non ti molla. Ti segue in ogni allenamento che decidi di fare, e senti che lo fa perché crede davvero nella potenza del suo lavoro.

Da quanto tempo frequenti i suoi corsi e cosa di più ti affascina del suo modo di insegnare.

Non si accontenta mai. Alza sempre l'asticella con la saggezza di una insegnante competente, perché tu possa migliorare.

In una parola come definiresti Lucia?

Strong.


Chiara Lanni

Quando ti sei approcciata per la prima volta a Lucia e cosa ti è rimasto in mente di quel vostro primo incontro?

Ho iniziato a frequentare gli Assi Giglio Rosso dopo la mia terza gravidanza e non ero mai stata una persona attratta dall'attività fisica. Il mio primo corso è stato quello che Lucia fa tutti i martedì e i giovedì all'aria aperta, nella meravigliosa cornice del viale dei Colli. Mi ha colpito il suo entusiasmo, la sua vitalità e la sua passione per l'atletica.

Qual e' la cosa che più ti piace degli allenamenti di Lucia?

Allenarmi con Lucia mi ha fatto scoprire una parte di me che non conoscevo: quella sportiva. Con lei mi sono innamorata della corsa. Propone sempre esercizi diversi e ciò che mi piace di più in assoluto è la possibilità di stare all'aperto.

Cosa preferisci seguire?

Mi piacciono molto il corso di fit box e lo spinning. Inoltre quando posso mi concedo un'ora di allenamento in un gruppo ristretto di massimo tre persone, sempre all'aperto, faticoso ma molto divertente. Lucia è una persona coinvolgente ed una grande motivatrice.


Maria Sole Ferragamo

Una vita accanto a Lucia, senza mai stancarti delle sue lezioni.

Sì è una vita che la conosco, da quando avevo quattordici anni e per me è un po' come una mamma. Il nostro primo allenamento, lo ricordo ancora è stato per la mia preparazione atletica alla vela: un allenamento bello e intenso. Mi colpì la sua energia. Esausta dall'allenamento, ma ricaricata grazie alla sua energia. Appena uscita da scuola correvo da lei, paradossalmente poteva pesarmi l'aver fatto sei ore di lezione, ma era un momento che attendevo con gioia tutto il giorno.

Cosa ti manca di più di lei quando non puoi frequentare i suoi allenamenti. (ndr Maria Sole vive fuori dall'Italia, per lunghi periodi all'anno).

La sua energia. E' unica in questo: non importa che sia stanca, che abbia lavorato quattordici ore al giorno, lei riesce sempre a trasmettere tantissimo. Ogni volta che finisco un suo allenamento mi sento piena di forza e questa energia mi resta addosso anche nei giorni successivi.

È vero che appena torni a Firenze corri da lei?

È sempre una delle prime persone che avviso quando torno a Firenze, se anche per poche ore corro da lei, anche solo per un abbraccio.


www.luciasamuelli.com