L'IMPRESA TOSCANA SI TINGE DI ROSA: CRESCONO LE AZIENDE CAPITANATE DA DONNE

Sono ben 7.495 le nuove imprese femminili nate in Toscana nel 2016, con una crescita dello 0,8% rispetto al già positivo 2015. Un contributo sempre maggiore, quello dell’imprenditoria femminile, grazie a cui si registrano numeri importanti per la nostra regione: su un totale di 414.900 IMPRESE REGISTRATE al 31 dicembre 2016, LE AZIENDE CAPITANATE DA DONNE SALGONO A QUOTA 95.466, rappresentando, secondo l’Ufficio studi di Unioncamere Toscana, il 23% del sistema imprenditoriale regionale. La forte crescita delle imprese rosa segna una netta spaccatura con il passato, evidenziando un dato che non si era mai verificato nella storia dell’economia toscana: nel 2016, infatti, il tasso di crescita dell’imprenditoria femminile supera per la prima volta quello relativo all'imprenditoria maschile (+0,4%). In questi primi mesi del 2017 i dati sono altrettanto incoraggianti e così la Toscana si conferma, insieme a Lazio e Lombardia, la regione più dinamica per lo sviluppo dell’impresa al femminile.

CURIOSITÀ: IL SETTORE CHE IN TOSCANA SEMBRA ATTRARRE L’IMPRENDITORIA ROSA PIÙ DI OGNI ALTRO È SICURAMENTE L’AGRICOLTURAI dati sono incredibili: secondo l’Inps, su 29.000 Coltivatori Diretti ed Imprenditori Agricoli, le donne sono ben 11.600 (41%) e il numero è in crescita costante. “La presenza femminile – ha dichiarato Maria Cristina Rocchi, delegata regionale di Coldiretti Donne Impresa Toscanaha rivoluzionato l’attività agricola. Stanno dimostrando grandi capacità nel coniugare la sfida con il mercato e il rispetto dell’ambiente, la tutela della qualità della vita, l’attenzione al sociale, la valorizzazione dei prodotti tipici locali e della biodiversità, diventando protagoniste di tante interessanti storie e realtà aziendali”.