LEONE BLU, LA DIMORA D'EPOCA DEI RICASOLI A FIRENZE

Situata al piano nobile dello storico Palazzo Ricasoli, nel cuore di Firenze, Leone Blu è una delle dimore d'epoche più eleganti ed esclusive d'Italia. Dimora del casato dei Ricasoli in Firenze e attuale residenza di Maria Teresa Ricasoli Firidolfi, sorella del proprietario della celebre cantina Barone Ricasoli ( la più antica azienda vitivinicola produttrice di Chianti Classico), dispone di nove eleganti e spaziose Suite e di due ampi e comunicanti Saloni. L’atrio, che altro non è se non la maestosa corte rinascimentale dell’edificio costruito nel 1474 da Rinieri da Meleto si presta – come i Saloni all’interno – ad ospitare meeting, cerimonie o piccoli concerti. Ciascuna delle nove Suite intitolate a membri illustri della famiglia – da Orazio allo stesso Rinieri – mantiene caratteristiche di arredo e design assolutamente originali e particolari. Dalla più piccola (55 mq) alla più spaziosa (135 mq dislocati su due livelli), sono tutte provviste di soffitti a cassettoni o volte affrescate, e pavimenti in legno. La loro caratteristica comune è rappresentata senz’altro dal sapiente intreccio di tradizione e innovazione, eleganza classica e moderno design, che al Leone Blu dialogano in maniera del tutto armonica, creando sorprendenti effetti estetici e soluzioni abitative di assoluto comfort.

STORIA - Le origini della famiglia Ricasoli, fra le più antiche dinastie aristocratiche fiorentine, risalgono al principio dell’undicesimo secolo. Da Geremia, figlio di Ridolfo ha origine il patronimico Firidolfi (de Filiis Rodulphi) e discendono i Ricasoli da Meleto guidati da Alberto e i Ricasoli di Brolio, il cui capostipite è Ugo. Fu grazie ai meriti riconosciuti dall’imperatore Federico Barbarossa che i Ricasoli Firidolfi diventarono possessori di feudi e del titolo di Baroni. La famiglia di Meleto, radicatasi stabilmente a Firenze agli inizi del ‘300, mostrò un vivace interesse per gli affari cittadini. Tra questi emerse la figura di Rinieri, abile commerciante che rimase sempre legato al partito dei Medici. A lui si deve l’edificazione del Palazzo presso il Ponte alla Carraia oggi sede della Dimora d’Epoca Leone Blu.
Così, dalle lontane origini longobarde nell’XI secolo fino a oggi, numerosi esponenti della Famiglia si sono distinti nell’attività militare, politica, agricola e commerciale. Trasformato nella seconda metà dell’Ottocento nel Grand Hotel de New York, dimora prescelta di personaggi illustri come Wagner, Tchaikovsky e Nathaniel Hawthorne, il Palazzo voluto da Rinieri da Meleto venne adibito dalla Baronessa Giuliana a ospedale per la cura dei feriti durante il primo conflitto mondiale. Nel gennaio del 2015, questa splendido edificio di epoca rinascimentale è sorto a nuova vita grazie all’iniziativa della Baronessa Maria Teresa, che in esso ha voluto collocare il Leone Blu, la Dimora d’epoca dei Ricasoli a Firenze.

Leone Blu: Piazza Carlo Goldoni, 2 - 50123 Firenze