FATTORIA DEL TESO: 500 ANNI DI STORIA E INNOVAZIONE VITIVINICOLA

La Fattoria del Teso di Montecarlo copre un territorio di circa 70 ettari, di cui ben 15 di vigneto, immersi in uno scenario tipicamente toscano, contornato da splendidi pini e cipressi. L’edificio principale della Fattoria, con gli originalissimi tetti, controtetti e l’orologio con campana che scandisce i ritmi delle ore, ospita la cantina di conservazione nel piano interrato; gli uffici, il magazzino, i locali di refrigerazione e imbottigliamento, al piano terra; i cannicci per l’appassimento uve al primo piano e i caratelli per l’invecchiamento del vinsanto al secondo piano e nel sottotetto. Di fronte a questa struttura troviamo invece i moderni locali di vinificazione costituiti da vasche in cemento vetrificato e serbatoi in acciaio inox. Ubicati nel territorio della Fattoria si trovano inoltre i secolari fabbricati colonici che danno il nome ai rispettivi poderi: Albereto, Vannelli, Starzeno, le Viottole, le Fontane.

La Fattoria del Teso è una storica proprietà contesa da nobili e abati fin dal Medioevo. Dal 1970 è stata riorganizzata secondo i criteri della più moderna agricoltura e da allora può vantare tecniche di impianto  di vigneti e procedimenti enologici all’avanguardia. Tutte le fasi di lavorazione, dalla vinificazione all’imbottigliamento, sono attentamente seguite dall’enologo Francesco Bartoletti, un professionista del settore con ampia esperienza sul territorio italiano ed estero. I vini della Fattoria del Teso rappresentano da sempre la tipicità del “terroir” di Montecarlo. Sia i bianchi che i rossi trasmettono immediatamente al degustatore i loro caratteristici tratti di eleganza e raffinatezza. Una peculiarità che si deve in buona parte alla vicinanza del mare e alla mitezza del clima, che distingue i vini di Montecarlo da tutti gli altri prodotti toscani.