PHONZIE, L'APP TOSCANA CHE PAGA IL PARCHEGGIO

Cercare parcheggio è una delle attività più stressanti e controverse della storia e a complicare il tutto da anni ormai ci viene richiesto il pagamento dell’obolo. Ammesso che si riesca a trovare parcheggio dopo l’illusione “ah cavolo, c’è una Smart!” e aver compiuto una manovra eccellente per entrare in uno spazio risicato tra due macchine i cui conducenti non avevano buoni voti in geometria (vai a spiegargli che si parcheggia tra le due strisce e non sopra le stesse), c’è pure la bega di scendere dall’auto, individuare il “raccogli oboli” o parchimetro, raggiungerlo, fare una scommessa su quanto tempo si pensa di lasciare il proprio mezzo parcheggiato, non trovare le monete, (ma non si poteva usare anche il bancomat?) e alla fine farsi stampare lo scontrino, tornare alla macchina e posare il tagliandino sul cruscotto. A salvarci oggi un team di giovani di Firenze il quale ha trasformato una problematica in un’occasione, non solo di facilitarci la vita ma addirittura di creare un vantaggio per tutti gli utenti dell’App. Phonzie consente di pagare e prolungare la sosta tramite l’app ma anche di pagare i mezzi pubblici e di accedere a sconti, promozioni e al rimborso della sosta nei negozi ed esercizi commerciali aderenti dei centri commerciali naturali: abbigliamento, ristoranti, beauty, servizi e tanto altro; molto spesso penalizzati dalla questione parcheggio. L’App è gratuita ed è disponibile per iOs, Android, Windows Phone e BalckBerry.

È un App ben organizzata: in pochi passi si registra la sosta, basterà esporre il tagliando da stampare arrivato via email al momento della registrazione oppure acquistare l’adesivo, per consentire il controllo della sosta e mentre si è in giro per la città grazie alla sezione “IN GIRO” tramite il GPS controllare i negozi convenzionati più vicini, oppure in ogni momento si possono visualizzare tramite mappa o lista. Altra utility è la possibilità di condividere con i familiari o chi preferiamo il proprio borsellino collegando i vari account. Viene premiato anche il Passaparola.

Nella città di Lucca, aderiscono all’App diverse realtà commerciali e visto il successo in questi giorni è nato anche un contest Facebook. Partecipare è semplice: fino al 14 dicembre scatta una foto che catturi lo spirito e le emozioni del Natale e postala sulla pagina dell’evento, chi riceverà più like potrà avere un buono di 30, 60 o 90 euro da spendere nei negozi convenzionati. Per sapere in quali negozi utilizzare i buoni acquisto, scarica la app Phonzie e visita la sezione Sconti e Promo. Oggi Phonzie è attiva a: Arezzo, Baratti, Chianciano Terme, Lastra a Signa, Lucca, Parco della Sterpaia, S. Giovanni Valdarno, Terranuova Bracciolini.