MOODBOARD MAGAZINE, LA PRIMA RIVISTA CHE NON SI SFOGLIA È NATA A FIRENZE

Writer: Carlo Alberto Pazienza


In un'epoca dove tutte le informazioni si acquisiscono sul web, in cui le notizie si leggono sui social network e le foto si scaricano o si acquistano su piattaforme specializzate, per investire su progetti editoriali che si sviluppano su carta bisogna essere un po' folli e un po' sognatori. Ecco, noi di Must Review*, che a luglio 2017 festeggeremo un anno di vita del nostra rivista, siamo tanto folli quanto sognatori. Per compiere quella ha tutti i contorni di una vera e propria impresa, abbiamo deciso puntare sull'assoluta qualità delle immagini e dei contenuti. E, soprattutto, sulla loro esclusività.

Fortunatamente non siamo gli unici a credere ancora nel fascino e nel valore della carta e per trovare un altro progetto originale e ambizioso, simile al nostro nei sentimenti che ne hanno accompagnato la nascita ma totalmente diverso nello sviluppo e nella destinazione, ci siamo dovuti spostare di pochi chilometri. A Pietrasanta per la precisione, dove abbiamo incontrato la giovane designer Lucrezia Cortopassi, classe '92 con una laurea in Disegno Industriale all'ISIA di Firenze. Assieme all'amica ed ex compagna di studi Martina Toccafondi ('88), ha dato vita nel 2015 a Moodboard Magazine, la prima “posterzine” indipendente mai realizzata in Italia. Moodboard infatti è un trimestrale che ha poco a che fare con i classici periodici: tra le sue viene ricreato proprio un 'moodboard' – il collage di cui un creativo si serve per mostrare un progetto e i concept ad esso correlati - su un enorme poster pieghevole formato 1x1.50cm che si chiude come una rivista. E al suo interno nessun testo, solo foto, illustrazioni e progetti grafici realizzati da artisti emergenti. “Few words, many pictures" (poche parole, molte immagini, ndr): è questo il motto e il concetto fondante che sta alla base del progetto - spiega Lucrezia - progettare un moodboard per arrivare a un risultato è una delle prima cose che ci hanno insegnato all'università. Mettere insieme immagini, stili, colori ci appassiona da sempre, per cui un giorno ci siamo e guardate e abbiamo pensato: e se quello che facciamo per noi piacesse anche ad altre persone?"

Dall'idea Lucrezia e Martina sono quindi arrivate al concreto, realizzando una particolare rivista che non si sfoglia ma si stende, si tiene sulla scrivania o si appende alla parete e che soprattutto è quasi completamente sprovvista di testi: "Le persone che hanno voglia di leggere sono sempre meno, per cui abbiamo preso alla lettera questa nuova tendenza di 'leggere le immagini' e ne abbiamo fatto la nostra forza. Nel nostro magazine, o posterzine per meglio dire, gli unici testi che troverete sono gli i credits e la definizione, da dizionario, del nostro mood del momento". Sì perchè ogni Moodboard ha un tema diverso, il che la rende una vera rivista da collezione, scelto senza seguire uno schema preciso ma rispettando un solo principio: "Cerchiamo sempre di scegliere mood che possano avere più di un significato letterario, così da lasciate libertà assoluta d'interpretazione ai creativi che ci inviano il materiale”. Moodboard esce ogni tre mesi e viene distribuito nei concept store di diverse città italiane (Firenze, Milano, Bologna, Pisa); le rimanenti copie vengono spedite a chi le richiede dietro un piccolo compenso per coprire i costi di spedizione. Oltre al cartaceo il progetto comprende un sito web, sul quale vengono pubblicati articoli con notizie su artisti o tendenze trattate sulla rivista, e un shop di gadget brandizzati Moodboard. Il progetto è davvero originale e innovativo, ma viene da sé immaginare quanto sia complicato renderlo anche remunerativo. “La passione è ad oggi l'unico motore di spinta, anche perchè fortunatamente ognuna di noi ha una propria occupazione. Il sogno sarebbe quello di trasformarlo nel nostro lavoro, ma la strada dell'editoria indipendente è ardua e non ci facciamo illusioni. Ad ogni modo vogliamo provarci e abbiamo tanti obiettivi: su tutti la produzione di nuovi gadget e la realizzazione di un eCommerce efficiente che ci permetta di ottimizzare e regolarizzare le vendite”.


LINKS

WEB - INSTAGRAM - FACEBOOK