LA COMUNICAZIONE ATTRAVERSO L'OGGETTO PROMOZIONALE

Simone Cini, direttore Vendite e Marketing di Publiartex SRL, è un noto esperto di comunicazione. Lo abbiamo intervistato e ci ha raccontato come, anche nell'era digitale, un semplice oggetto o gadget possano rappresentare e promuovere al meglio un'azienda. Il suo motto? "Grandi imprese nascono da piccoli particolari".


Cos’è, secondo lei, la comunicazione?  

“Non riconosco la comunicazione come un semplice trasferimento di informazioni. Anche nei casi di estrema neutralità è un modo di rappresentare, quindi il comunicare non è altro che un rappresentarsi al mondo esterno. Di solito raccolgo informazioni e idee e le immagazzino dentro di me, dentro la scatola. Rielaboro e, successivamente, mando fuori un output tutto ed unicamente mio, personale”.

Si può comunicare con il gadget?

“Il gadget è una vera e propria forma di comunicazione attraverso gli oggetti”.

L’oggetto è ancora un Must nell’era del digitale?

“Ci troviamo nel bel mezzo della terza rivoluzione industriale, quella dell'information technology. Il gadget è l'oggetto promozionale degli ultimi dieci anni e appartiene a questo mondo: key usb, hub, powerbank, accessori smartphone e tablet. Esiste poi ancora un mondo tradizionale, un po' come l'abete a Natale, che non finirà mai, come ad esempio la t-shirt,il cappellino, la penna da scrittura”.

Quale sarà il futuro?

“La tecnologia digitale, nel breve periodo (prossimi 5-10 anni) non subirà battute di arresto. E’ l'essenza dei business moderni, è l'emblema della Silicon Valley e, molto probabilmente anche in futuro, vista la grande flessibilità, potrà riconvertirsi in altre forme di tecnologia. Anche il gadget seguirà passo passo questa strada: avremo nuovi gadgets di supporto e di utilizzo con i nuovi prodotti digitali”.

Quale sarà, invece, l’evoluzione del marketing?

“Il marketing dal secondo dopoguerra è diventato il motore trainante dei business e in particolar modo oggi, accompagnando la globalizzazione attraverso il networking interaziendale (tra aziende). I network, sia di tipo sociale (social network), sia di tipo economico trovano terreno fertile nella contemporaneità, dove l'appartenenza a un sistema ben identifi cato (business system) diventa una necessità: vuol proprio dire esistere o non esistere affatto”.