HITACHI, NASCE A PISTOIA IL TRENO PROIETTILE CHE RIVOLUZIONA IL MODO DI VIAGGIARE

Lo chiamano il 'treno proiettile', collegherà il nord e il sud del Giappone, ma anche le linee inglesi da Londra a Sud Ovest e sarà interamente prodotto in Italia, precisamente a Pistoia, negli stabilimenti Hitachi. Saranno treni unici nel loro settore, riconoscibili per affidabilità, qualità e un'incredibile velocità. Proiettili, appunto.

Da Pistoia, verso i binari della Gran Bretagna, arriveranno ben 36 treni destinati a rinnovare la flotta di First Great Western e Rail Group Eversholt. I proiettili Hitachi sostituiranno i vecchi treni inglesi e serviranno il Sud Ovest dell’Uk come Intercity Express. La flotta è composta in totale da 93 treni, per una commessa totale di 500 milioni di sterline destinati a Hitachi Rail Europe. “Questi nuovi treni trasformeranno il modo di viaggiare offrendo un’esperienza finalmente all’altezza del ventunesimo secolo – dice Karen Boswell, managing director di Hitachi Rail Europe – aumenteranno i posti a sedere e la tecnologia di bordo. Più spazio per bagagli e comfort di marcia per queste tratte lunghe che collegano luoghi lontani del nostro Paese. Introdurre il treno proiettile sulle linee storiche e iconiche della Gran Bretagna sarà un momento veramente storico”.

Negli ultimi anni lo stabilimento di Pistoia si è guadagnato la fama di costruttore di treni all'avanguardia, inclusi altissima velocità e regionali per l'Italia, tra cui il Frecciarossa. Hitachi Pistoia produrrà adesso i treni destinati a Devon e alla Cornovaglia, che entreranno in servizio da giugno 2018. I primi tre treni prototipo inizieranno il collaudo già questa estate sulle linee costiere. I treni proiettile italiani avranno una tecnologia tale da poter essere usati sia con trazione diesel che elettrica e potranno viaggiare anche in condizioni atmosferiche proibitive. Per i passeggeri, inoltre, saranno presenti a bordo dispositivi che garantiscano informazioni in tempo reale e schermi di prenotazione dei posti.