Christy Swan, la Venere della consolle è di Firenze

Writer: Leonardo Paoletti


A vederla difronte a me, seduta al tavolo esterno della piscina Hidron, sembrerebbe una “Dea dell'Olimpo” scesa a deliziare i palati sopraffini della bellezza. Una sorte di Venere del Botticelli dei tempi moderni. I lineamenti perfetti e armoniosi celano un’ anima combattente e ribelle, specialmente quando dal suo telefonino mi illustra le sue gesta sulle consolle di mezzo mondo di fronte a una marea sterminata e estasiata di ragazzi urlanti, in preda ad una lucida follia reverente. Cristina regna indiscussa.

Poco più che ventenne, questa Dea antica di mamma fiorentina e di babbo palermitano, ha già visto riconosciute le sue doti di DJ di stampo internazionale, vincendo l'edizione 2017 del Music Dance Award. Semplicemente pazzesco.

Partendo quasi per scherzo poco più che adolescente, ha iniziato a frequentare le migliori discoteche nostrane, percependo immediatamente la sua predisposizione alla musica, a quell'essere un’ unica entità tra le vibrazioni sonore e la percezione innata dei tempi e delle battute. Insomma, una predestinata. Inizialmente, come ogni buona storia che si rispetti, si fece regalare una consolle di mixaggio dal padre, per iniziare a miscelare, come un Michelangelo della sonorità, tutto ciò che era musica senza distinzioni di genere o artisti. In poche parole la musica era diventata la sua principale e unica ragione di vita. Poi è stato il destino, come spesso capita nella vita di molti di noi, a decidere di prendere le redini della strada da intraprendere per Christy Swan, nome d’arte derivato semplicemente dall'anagramma del suo nome e cognome: Cristina Rescigni.

Il fato le consigliò di condividere sui social network alcune sue incantevoli foto mentre mixava musica con la sua inseparabile cuffia e, ben presto, divenne una stella della rete cliccatissima, tale da possedere adesso, oltre 300 mila followers (costruiti passo passo, uno ad uno, il soli quattro anni). 

Più conosci Cristina e più ti sorprendi. E quando la osservi noti anche l’attenzione maniacale a ciò che bene e che mangia. Una perfezione millimetrica tra alimentazione, fitness e abbigliamento che si riflette anche in un approccio da vera perfezionista anche nel lavoro sulla consolle. 

Mentre un sole fioco ma caldo di questa tarda primavera si fa spazio tra i suoi capelli corvini, accarezzando i suoi lineamenti perfino troppo perfetti, Christy si acconta in maniera molto naturale e con una punta di orgoglio femminile ci dice di avere già suonato in numerose discoteche di Ibiza e Formentera, sulla costa romagnola, passando attraverso Austria, Germania, Francia per volare fino nella lontana Cina dove è stata accolta da vera Regina. E fino a quando non vedi i video delle sue performance puoi anche stentare a credere a ciò che ascolti, in realtà poi, sullo schermo del tuo smarphone, vedi musica, bellezza e bagni di folla. 

In più Cjristy Swan ha debuttato anche nella TV commerciale del Biscione partecipando al programma di Enrico Papi dal nome Sarabanda: non male per una 22 enne.  Chiederle del futuro sarebbe come chiedere a Cristiano Ronaldo se farà altri goal nelle sua carriera, ovvero una domanda del tutto retorica ed inutile. Cri - come preferisco chiamarla io - ha il futuro davanti a se, oserei quasi dire che lei è il Futuro di se stessa. Il tempo, come sempre, sarà l'unico vero “giudice” di ciò che sarà, ma credetemi, tanta bellezza e talento raramente vanno di pari passo come stanno facendo con la nostra fiorentina Christy Swan.

Il tempo è dalla tua parte, il tempo è tuo alleato ed io, come tutti noi, saremo i tuoi primi fans a incrociare le dita per te. In bocca al lupo Venere della consolle.

https://www.facebook.com/djchristyswan/