La postura, quanto influenza la nostra vita?

Writer: Chiara Bartolini


La postura è l’insieme di tutti gli adattamenti intrapresi dal nostro corpo per far fronte a situazioni e condizionamenti fisici, emotivi o energetici di un dato periodo di tempo! Questi adattamenti determinano una posizione specifica del corpo nel suo insieme o di parti di esso nelle varie condizioni statiche o dinamiche, in base alle diverse situazioni alle quali si trova davanti.  La postura è un fattore importantissimo per il miglioramento e il mantenimento del nostro stato di salute. 

Il mondo della postura è un mondo che definirei “senza regole”, perchè ognuno di noi è unico e la postura non è altro che l’insieme e il continuo prodotto di tre elementi: “corpo , mente e spirito”, Parlare di postura significa parlare di qualunque cosa che interagisce con noi e che va a toccare uno dei tre elementi. Nessuno si stupisce che ogni persona, nel corso della sua vita, abbia subito un trauma fisico o emotivo, ed è del tutto normale pensare che, una volta passata la fase acuta del trauma, non comporti più un problema per l’individuo. Quello che forse ci potrà stupire è che, allo stesso modo in cui la persona riesce a dimenticare, il corpo riesce “ricordare”, perché è come se registrasse tuto quello che lo ha coinvolto, specialmente se legato al dolore. Anzi, se ne difende con il meccanismo delle endorfine e con atteggiamenti posturali, le cosiddette “posizioni antalgiche”, che permettono di non sentire dolore, ma se mantenute nel tempo tenderanno a far assumere atteggiamenti non corretti in modo permanente. E’ per l’effetto di questo meccanismo che, con il tempo, diventiamo più corti, rigidi, compressi, doloranti e anche più stanchi. Chi di noi non ha dolori? Chi di noi non pensa di avere l’artrosi a causa dell’età?  

Il mio lavoro è quello di andare a trovare la causa origine del dolore e di rimuoverla. Questo è possibile attraverso una prima visita posturale durante la quale si analizza la postura del paziente e successivamente si procede con un trattamento di riequilibrio muscolare. Il metodo che adotto per il trattamento è il “metodo Raggi” che fonda le sue origini nel metodo Mézières. Con questa metodica si plasma e si rimodella il corpo in modo da ridare elasticità e funzionalità a chi l’ha perduta. Al paziente vengono fatte assumere determinate posture decompensate su un attrezzo terapeutico/posturale, che ha il compito di mettere in tensione le catene muscolari, fasciali e connettivali che avevano registrato il trauma e che, per tale ragione. avevano “stortato” il corpo facendogli perdere funzioni e funzionalità. Questa postura decompensata fa emergere tensioni muscolari nascoste che sono l’espressione dei disagi che il paziente stava vivendo.  Aver studiato il corpo e la postura mi ha cambiato la vita, in meglio e mi ha fatto superare i miei problemi fisici dovuti alla lunga attività agonistica. In più, oggi, è il mio lavoro, sempre nuovo e stimolante, anche perché non c’è soddisfazione più grande che far star bene le persone. 

Fin da piccola ho sempre subito il fascino del corpo. Da 13 a 32 anni ho dedicato la mia vita alla pallavolo che stata la mia grande passione e anche grazie a questo sport ho scoperto l’altra grande passione della mia vita: imparare ad “aggiustare” questa meravigliosa e complicatissima macchina.  Così, appena conseguita la laura in Scienze Motorie alla facoltà di Medicina e Chirurgia di Pisa, mi sono iscritta al master in Posturologia Clinica dell’ università di Pisa. Una passione che oggi è il mio lavoro. Chiara Bartolini  -Dottoressa in scienze motorie e posturologia. Riceve al centro di fisioterapia Elledi di Pistoia, via Bonellina 1.  Per appuntamenti: 349.8139410 

SCARICA QUI LA VERSIONE PDF DI MUST REVIEW SALUTE*