Vuoi cominciare a correre? Ecco alcuni consigli

Writer: Pierluigi Giannasi


Cominciare a correre…. Se un bel giorno vi doveste alzare con una voglia smisurata di diventare un Runner proprio com’è capitato a me, non vi preoccupate, è tutto normale. E' semplicemente la monotonia della vita che avanza e vi spinge a cercare qualche svago/passione che vi faccia sentire parte di un qualcosa. Comunque, a parte gli scherzi, se davvero questa passione vi sta coinvolgendo, ecco alcune semplici regole per intraprendere questo splendido sport, senza ritrovarsi con acciacchi sgraditi ed inaspettati.

La prima cosa essenziale da fare è sicuramente quella di consultare il vostro medico curante che vi rilascerà o meno l’idoneità per praticare questo sport. Dopo essersi accertati di poter professare la corsa, non ci resta che scegliere un abbigliamento adeguato…degli ottimi pantaloncini aderenti e una maglia tecnica faranno sicuramente al caso vostro e non incideranno poi così tanto nel vostro bilancio mensile.

Durante la vostra prima settimana, non cominciate correndo subito a ritmi elevati; sarebbe buona cosa effettuare le vostre prime uscite facendo delle ottime camminate con una durata di circa 30 minuti, intensificando ogni volta il ritmo di andatura. Nella seconda settimana dovrete organizzare il vostro allenamento alternando 7/8 minuti di camminata a ritmi alti ad un paio di minuti di corsa, ripetendo questo ciclo per almeno 40 minuti. E’ importante che dopo ogni sessione dedichiate circa 10 minuti al rilassamento muscolare facendo dell’ottimo stretching.

Durante la terza settimana i giochi incominceranno a farsi più divertenti, sempre considerando degli allenamenti con una durata di circa 40 minuti. In questa fase dovrete alternare i cicli parificando i tempi di camminata sostenuta a quelli della corsa (ad esempio 5 minuti di camminata e 5 minuti di corsa).

Dalla quarta settimana in poi diminuiremo il tempo totale di corsa perché andremo ad effettuare solo corsa, quindi circa 30 minuti continui con corsa leggera. Adesso andremo ad aumentare di settimana in settimana il tempo totale fino al raggiungimento dei 50 minuti di corsa ininterrotta. Naturalmente sentirete amici praticanti, parlare di minuti a Km, voi non fateci caso e andate avanti con il vostro passo e la vostra costanza, in questa fase è prematuro parlare di tempi e velocità. E’ di fondamentale importanza ascoltare il nostro corpo e capire quando è il momento di spostare la lancetta del proprio limite.

E’ molto probabile, per chi non ha praticato sport per molti anni, ritrovarsi a fare i conti con diversi dolori muscolari, un po’ di pesantezza nelle gambe e anche qualche acciacco alle articolazioni delle ginocchia. Non vi preoccupate, fa tutto parte di un percorso che vi porterà a riabilitare il vostro corpo nei confronti dello sport; comunque quando questi dolori si faranno presenti, non mollate ma sostituite alla corsa delle camminati veloci, vi aiuteranno a smaltire i dolori.