"NON IMPACCHETTATE I SOGNI"

ANDREA SPADONI

Direttore Responsabile Il Giullare Editore

Direttore Editoriale del progetto Must Review


Chi rinuncia ai propri sogni è destinato a morire.

Sicuramente, tutti quelli come me cresciuti negli anni ’80 e ’90 ai tempi della scuola avevano scritto questa frase nel diario. La firma è quella di Jim Morrison, cantante e poeta della rivoluzione. E proprio oggi, in una società dove i like e i selfie hanno sostituito la poesia, la ripropongo. Lo faccio, di proposito, nel periodo dell’anno in cui si dovrebbe sognare di più. Dicembre, il Natale, il passaggio da un anno all’altro. Feste e festeggiamenti, brindisi. Elfi e regali. Luci, alberi. Lenticchie e cotechino. Carboidrati come l’eruzione dell’Etna e la sfilata dei panettoni. Tutti felici, riuniti attorno a una tavola. È la consuetudine, il ritrovo, ll ritrovarsi. O meglio, la tradizione. Ma questo tempo è il tempo che viviamo, oppure il tempo che scorre? Lo decidiamo noi. Perché, in un mondo che ci vuole tutti omologati e simili, tutti sui social network a immortalare ogni momento, raccontare e condividere anche la notizia dell’acquisto del nuovo ferro da stiro, la differenza la fanno i sogni. Noi di Must Review*, fin dalla prima uscita dello scorso luglio, abbiamo voluto raccontare tante storie di sognatori. Imprenditori coraggiosi e volenterosi, artisti e innovatori. Uomini, donne, giovani e adulti che, ogni giorno, si pongono traguardi da raggiungere, rischiando soldi e dignità, togliendo tempo agli affetti, agli hobby, allo sport. Ma, tutto questo, per crescere, costruire. Perché, con i sogni, si cresce. E se sogniamo tutti, possiamo crescere insieme. Quindi, per questo Natale, impacchettate pure i regali, ma non i sogni.