Lucio Battisti: che cos'è il genio? L'opera prima di Giacomo Bernardi

A vent’anni esatti dalla scomparsa di Lucio Battisti (era il 9 settembre 1998), sono tante le commemorazioni ed omaggi in suo onore. Il minimo che un popolo, una nazione, potesse fare per un artista che ha rivoluzionato per sempre le leggi della musica. Un’ icona che attraversa generazioni e a cui ognuno di noi, seppur in modo diverso, sarà per sempre legato. E proprio per quel giorno, per il 9 settembre, è prevista l’uscita sul mercato del libro Lucio Battisti: che cos’è il genio?, opera prima di Giacomo Bernardi, giornalista toscano, Responsabile Comunicazione della A.S. Lucchese Libertas che da anni si interessa e scrive di musica anche grazie alla collaborazione con testate settoriali e di rilievo come Tv Sorrisi e Canzoni. Il libro, edito da Campano Edizioni, sarà presentato in anteprima sabato 8 settembre, alle ore 11.30, presso la Scuola di Musica Jam Academy di Lucca, assoluto punto di riferimento per tutti gli appassionati delle sette note, dove la conferenza sarà scandita e intervallata da alcuni dei più grandi successi del cantante eseguiti live proprio dagli esperti musicisti della scuola. 

Il volume intende analizzare la vita artistica di Lucio Battisti, ripercorrendo le tappe principali della sua immensa carriera musicale, al fine di estrapolare e comprendere quei fattori che fanno del cantante italiano un artista unico nel suo genere, un genio. Un artista capace di evolversi continuamente, senza mai ripetersi, e di restare impresso nella memoria collettiva come uno dei più grandi innovatori della musica internazionale. A venti anni esatti dalla scomparsa, a quarantanove anni dal primo album, è la sua musica, ancora oggi, a tenere viva la fiamma dell’amore che una nazione intera prova per lui. Un amore incondizionato e fiero, frutto di una storia dai riscontri affascinanti e talvolta misteriosi, che vengono ripercorsi in parallelo al variegato contesto storico e culturale che la società ha affrontato, in Italia e non solo, negli ultimi cinquanta anni. Nel libro emerge forte anche la personalità dell’uomo Battisti, semplice e schietto: sempre pronto alla battuta con chi regala un sorriso, ma diffidente e schivo con chi si dimostra troppo entrante. Una storia affascinante di musica e racconti, che tra aneddoti divertenti e riferimenti artistici prova a rispondere, prendendo come riferimento Lucio Battisti, alla celebre domanda posta dal buon Perozzi in Amici Miei, capolavoro di Monicelli del 1975:”Che cos’è il genio?”.

Il libro, che verrà distribuito nelle maggiori librerie nazionali, è già acquistabile in prevendita sul sito della casa editrice (www.edizioniilcampano.it) e sui principali cataloghi on line.