LA FAVOLA DI FATMIR: DALL'ALBANIA A FIRENZE PER UN SUCCESSO INTERNAZIONALE

Writer: Giacomo Bernardi


Una storia di rivincita. Una storia d'altri tempi, di riscatto e successo. Stiamo parlando della favola di Fatmir Mura, 40enne artista albanese, arrivato in Italia per cercare fortuna e oggi apprezzato a livello internazionale per le sue straordinarie abilità. Fatmir, che oggi vive a Firenze, è riconosciuto come uno dei maggiori talenti mondiali della Sand Art, ovvero l'arte di manipolare e trasformare la sabbia in figure animate. Lo abbiamo intervistato e ci ha raccontato, con l'entusiasmo di un bambino, in cosa consiste la sua arte, come è nata la sua passione e anche qualche aneddoto della sua bellissima storia.

Fatmir, come nasce la tua passione per l'arte?

Direi che è una passione innata. Fin da bambino amavo il palcoscenico e qualunque forma di spettacolo, facevo parte di diversi gruppi di canto e ballo, amavo esibirmi. Crescendo ho sviluppato la mia arte in diversi ambiti, dapprima il teatro, poi la magia, la pantomima e infine la Sand Art, che mi ha regalato un apprezzamento più ampio e diffuso. Dall'Albania mi sono poi spostato in Grecia per qualche tempo, le mie esibizioni riscuotevano successo, ma sentivo di poter fare di più...

Cosa ti ha spinto in Italia?

L'Italia è la nazione dell'arte per eccellenza. Nel 2009 ho vinto un importante Talent Show in Albania e ho capito che veramente qualcosa sapevo fare, che i miei sforzi potevano essere ripagati. Allora ho deciso di emigrare, come molti altri albanesi. Come destinazione ho scelto Firenze perché è una città che ispira. Qui si respira arte, in ogni angolo, in ogni strada.

La Sand Art è la tua specialità, una disciplina poco praticata.

Nel mondo siamo appena in 50 a praticarla. E' un'arte molto difficile, che richiede sacrificio, impegno e volontà. Il mio percorso di specializzazione nella Sand Art è durato anni, con uno studio costante ed una crescita graduale. Oggi posso finalmente dire di essere fra i migliori. La sabbia mi consente di esprimermi al massimo, con la sabbia sono a mio agio e totalmente ispirato.

Per la comunità albanese, numerosissima in Italia, sei un vero e proprio idolo.

In Albania mi conoscono tutti. In Italia ci sono molti albanesi e mi fanno sempre sentire il loro affetto. Devo molto all'Italia e a Firenze, perché qui mi sono realizzato, ma le mie origini saranno sempre importanti per me.

Fatmir, un'ultima domanda. Qual è il segreto del tuo successo?

Semplice, lavoro sulle emozioni.