GUENDALINA CANESSA: LA MIA VITA PER LA MODA

Writer: Andrea Spadoni


Guendalina Canessa oggi è un personaggio popolare sui social network e in televisione. Si è fatta conoscere al grande pubblico nel 2007, con la partecipazione alla settima edizione del reality Grande Fratello, distinguendosi sempre come una donna attenta al look e alla moda. Oggi vive a Milano ed è una icona di stile. La moda è nel sangue della famiglia Canessa. Il padre Giacomo è il fondatore e l’attuale proprietario del brand Malo, impresa toscana ed eccellenza mondiale del cashmere made in Italy.


Guendalina, da personaggio televisivo a icona di stile sui social network. Ti sei sempre distinta come una donna attenta alla moda e alle tendenze del fashion.

"La moda è tutta la mia vita. Lo è sempre stata. Prima del Grande Fratello ho studiato all’università della moda e ho lavorato nell’ufficio stile della nostra azienda. E’ una passione che ho ereditato dalla famiglia, in particolare da mio padre che nella sua vita ha creato brand molto importanti. Pensa che, molti anni fa, al primo incontro con mia madre le regalò un bomberino in cashmere che all’epoca non aveva ancora nessuno. Insomma, l’eleganza e la moda si respirano da sempre in casa nostra. Anche mia madre, mia sorella, sono come me".

Dopo il successo in televisione, il digital e la comunicazione su internet, sono il tuo lavoro. Come si trasforma in professione l’utilizzo dei social network?

"In effetti, oggi, la mia quotidianità sui social network è anche il mio lavoro. Pensa che io mi sono svegliata un po’ tardi, rispetto agli altri. All’inizio avevo soltanto Twitter, poi, due anni fa, ho aperto il profilo di Intasgram. Ora ci lavoro. Collaboro con numerose aziende di abbigliamento e creo capsule firmate da me. Mi diverto a condividere la mia vita, legando sempre stile, eleganza e tendenze. Mi fa molto piacere che ci siano tante persone che mi prendono come esempio per il loro look".

Oggi vivi a Milano, ma sei nata e cresciuta a Firenze. Quanto è importante per te la Toscana?

"La Toscana, Firenze, quei luoghi, sono le mie origini. Ogni volta che posso ci torno e sto veramente da Dio. Firenze rappresenta tutta la mia storia. Lì c’è la mia casa, un luogo meraviglioso in campagna. Ci sono i miei ricordi: le vecchie amicizie, le prime fughe in discoteca. C’è la mia famiglia. Sono posti unici. Ora, però, devo vivere qua, a Milano, dove abito stabilmente dal 2007. Tutto il mio lavoro e i miei impegni sono in questa città. Ma in futuro, sicuramente, mi piacerebbe tornare in Toscana, a Firenze".

Donna fashion, personaggio televisivo e mamma della bellissima Chloe. Come riesci a coniugare tutti questi impegni?

"Tutte le mamme che lavorano fanno qualcosa di straordinario. Crescere i figli, educarli, aiutarli a fare i compiti, richiede tante energie e tempo. E’ davvero impegnativo, ma è bellissimo. E’ adrenalina pura. Coniugare tutto e farlo nel migliore dei modi, garantendo la presenza alla figlia, ma avere anche la possibilità di essere indipendente con il proprio lavoro, è una impresa da Wonder Woman, ma se ci riesci, hai vinto. Quando la sera torno a casa e mi metto nel letto con Chloe, sono la donna più felice al mondo".

Lavoro, famiglia, la tua piccola Chloe, ma anche amore. Da circa un anno sei legata al giocatore della nazionale italiana di basket, Pietro Aradori.

"Quello con Pietro Aradori è stato un incontro molto importante nella mia vita. L’ho conosciuto a Milano, qualche anno fa. E’ un ragazzo che stimo, apprezzo. E’ pieno di talento e ha un bel carattere. Da quando sto con lui, ho iniziato ad apprezzare anche uno sport bellissimo come la pallacanestro. Non mi perdo mai una sua partita. Mi appassiona tanto, c’è qualcosa di magico in quella disciplina sportiva. Sono fiera di lui".