NUOVI PROGETTI E RIENTRI: ECCO ALCUNI DEI BRAND PIÙ INTERESSANTI DI PITTI UOMO 93

Writer: Elisabetta Failla


Pitti Immagine uomo è la piattaforma più importante a livello internazionale per le collezioni di abbigliamento e accessori uomo e per il lancio dei nuovi progetti sulla moda maschile. Tante le proposte che si sviluppano all’interno e fuori della Fortezza da Basso di Firenze.

Corneliani torna a Pitti Uomo per presentare la nuova collezione A/I 2018-19 nella Sala delle Grotte e la collezione CC Collection Corneliani nella Sala Ottagonale. Un’immersione nell’universo stilistico del brand, in continua evoluzione, che coincide anche con il nuovo corso dell’identità aziendale e il lancio di una innovativa piattaforma digitale. Tornano Karl Lagerfeld con la nuova collezione uomo e il brand Paul&Shark che presenta la nuova collezione Autunno Inverno 2018-19: il progetto Typhoon, craftsmanship che incontra l’high-tecnology, proposta innovativa sia da un punto di vista di performance tecnologica sia dal punto di vista stilistico, anche grazie alla collaborazione con designer internazionali. Presente quest’anno anche Birkenstock con la presentazione del brand, della collezione A/I 2018 e in anteprima il cortometraggio firmato da Dan Tobin Smith. Save the Duck continua la tradizione delle luxury capsule collection lanciando a Pitti Uomo la capsule F/W 2019-19 Dyne for Save The Duck, con il fashion designer newyorkese Christopher Bevans, fondatore di Dyne e vero e proprio talento nel panorama streetwear americano.

Woolrich presenterà un film sull'omonimo paese e sullo storico lanificio, il più antico verticale esistente negli Stati Uniti, attraverso una speciale installazione immersiva fatta di immagini, suoni e olfatto, che permetterà di ripercorrere la storia e i luoghi del brand. Il famoso marchio sportivo Kappa presenterà la sua nuova collezione F/W 2018 Authentic, vera e propria firma del marchio, la OMNI banda. Torna Pepe Jeans London che festeggia il suo 45° anniversario presentando, oltre alla nuova collezione F/W 2018, anche un rivoluzionario processo nel trattamento del denim, vero e proprio "way of life" eco-tecnologico e innovativo. Master of Arts celebra i 90 anni di Mickey Mouse, nato nel 1928 grazie a Walt Disney ed Ub Iwerks presso i Walt Disney Studios di Burbank, California. Il fashion brand di sneaker italiano ha dedicato a Mickey Mouse la nuova collezione della linea MOA Master of Arts Disney, straordinario best seller internazionale del brand, superandosi increatività e maestria produttiva.

Pony celebra i 45 anni dalla fondazione, avvenuta a Manhattan nel 1972, presentando uno dei suoi modelli heritage, la Top Star, con uno special make-up dedicato a New York. Il nome della metropoli compare sulla suola della sneaker come un graffito, in onore alla street culture americana su cui si è basato lo sviluppo identitario del brand, ancora oggi punto di riferimento per gli artisti underground statunitensi. Da non perdere le scarpe e accessori in pelle realizzate a mano dal brand newyorkese A.B.K. e le scarpe e gli stivali di Winson Indonesia, artigiano che mette il cuore e l'esperienza nella sua produzione che ha un look senza tempo con la possibilità di personalizzazione. Belle le boutonnières di GIIN fatte di fiori veri che sono stati smontati e quindi ri-creati come un oggetto elegante destinato per durare nel tempo come eleganti i completi da uomo realizzati da I Sarti Italiani, una sartoria che nasce nel 1986 con l’intento di realizzare capi su misura da uomo utilizzando tessuti pregiati, con rifiniture accurate e una confezione adeguata.

Cuoio di Toscana, consorzio leader nella produzione di cuoio da suola, torna a Pitti Immagine con un nuovo progetto a sostegno dell’alto artigianato italiano: sarà presentata giovedì 11 gennaio alle ore 20 al Teatro Odeon di Firenze (piazza Strozzi) una capsule collection di calzature totalmente personalizzabili grazie a un configuratore virtuale che permette oltre 8mila combinazioni per personalizzare la scarpa, scegliendo tra modelli, materiali, cuciture e colori. Le dieci creazioni, sviluppate da Mario Bemer in esclusiva per Cuoio di Toscana, saranno svelate al termine della serata di gala, con la possibilità di sperimentare in prima persona il configuratore, un avanzato software in grado di regalare l'emozione unica di veder apparire davanti ai propri occhi la scarpa così come la si desidera in ogni singolo dettaglio.