"LA FIRENZE MALE", IL ROMANZO CHE HA MESSO A NUDO UNA GENERAZIONE INTERA

Writer: Giacomo Bernardi


Non è un caso che il romanzo noir 'La Firenze Male' stia letteralmente spopolando in Toscana e fuori dai confini regionali. Lorenzo De Santis e Giulia Carnesecchi, gli autori del testo, hanno saputo raccontare e analizzare un'intera generazione dal suo interno. Un tuffo reale e doloroso all'interno di un mondo complesso ed enigmatico che narra, con estrema ironia e lucidità, ciò che si nasconde dietro all'apparenza. Ispirato a fatti realmente accaduti, il racconto-verità che ha fatto tremare la 'Firenze che conta', ha ormai superato le 10mila copie vendute e continua a far discutere.

Abbiamo parlato con Lorenzo De Santis, co-autore del romanzo, che ci ha svelato con entusiasmo il significato e i lati più profondi del testo.

Lorenzo De Santis

Stefano, sulla copertina del testo si legge:"Il romanzo che sta mettendo a nudo un'intera generazione".

Sì, abbiamo voluto raccontare ciò che si nasconde dietro alla superficiale e fredda descrizione degli eventi. In ogni gruppo di giovani si cela una realtà molto complessa e articolata che va al di là delle feste, degli scandali e dei fatti di cronaca. Nel gruppo ci si maschera facilmente dietro alla tipica sfacciataggine degli anni giovani e di certe classi sociali, ma analizzando i singoli membri di un gruppo, emergono tutte le debolezze e le fragilità dell'individuo, disposto a tutto pur di primeggiare. Per questo, oltre che un viaggio all'interno della società, questo romanzo vuole essere un viaggio all'interno dell'animo umano.

I personaggi del romanzo sono facilmente riconducibili alla vita, al passato e al quotidiano di ognuno di noi.

Esatto, i personaggi del racconto fanno parte della vita di molti e il loro stereotipo è riscontrabile nella realtà di tantissime città italiane. Quello che viene raccontato è ispirato a fatti realmente accaduti, riproposti e leggermente modificati. E’ una storia che, nonostante il titolo, non ha una sua collocazione geografica: le radici territoriali sono solo apparenti. Inoltre, ogni personaggio del libro racconta la sua esperienza in prima persona ed emergono quindi le differenze nei punti di vista e nelle reazioni. Ognuno può ritrovarsi in questi personaggi.

Un grande successo di critica e di pubblico, forse proprio per questo.

La gente ha vissuto quello che raccontiamo, per questo acquista il libro. Il successo dell'iniziativa ci riempie di orgoglio, tutto è nato per gioco e invece abbiamo già superato le 10mila copie vendute. Tuttavia, per noi la scrittura rimane una passione e i ricavi delle copie vendute sono interamente devoluti all'associazione 'Vittime della Strada'.


Il testo, edito da PSEditore, è in vendita su Amazon, nelle librerie Feltrinelli e nei Mondadori Store, dove sta riscuotendo un enorme successo.