"ARMONIA TRA ARTE E NATURA, L’ALPEMARE RISPECCHIA LA FILOSOFIA BOCELLIANA”

Writer: Carlo Alberto Pazienza

Architetto, regista e scrittore. Pensatore creativo e visionario. Ideatore e direttore artistico del Teatro del Silenzio, curatore e organizzatore di decine e decine di mostre. Non bastano poche righe per descrivere ed inquadrare il genio di Alberto Bartalini. Nato e cresciuto a Lajatico, proprio come Andrea Bocelli, è a lui che la famiglia del tenore si è affidata per la realizzazione delle sue attività: prima le Officine Bocelli, poi il Bagno Alpemare. “Nessun altro come lui può raccontarvi filosofia e concept del progetto” ci aveva assicurato Veronica Berti. Occasione che non potevamo davvero farci sfuggire.

Che tipo di interventi sono stati realizzati per rendere lo stabilimento il luogo che aveva immaginato?
Per prima cosa abbiamo puntato sull'esaltazione della piccola pineta all'ingresso, rendendola una caratteristica peculiare di questo stabilimento. Di solito infatti il benvenuto è dato da parcheggi per e bici e auto. Poi abbiamo pensato di liberare la vista della zona ristoro. Sono state rimosse le prime file delle cabine così da poter vedere il mare in tutta la sua totalità. Le altre cabine sono state invece riqualificate, lasciando intatto il gusto e lo stile del primo novecento in Versilia. Anche la scelta dei colori non è stata casuale: tonalità rilassanti e armoniose tra loro, tanto che il verde acqua da oggi in poi potrebbe chiamarsi verde Alpemare.

La signora Veronica ci ha rivelato che la filosofia del bagno ricalcherà quella del Teatro del Silenzio e delle Officine Bocelli. Che segnale avete voluto dare alla Versilia e alla visione che ha questo territorio di vivere il mare?

È esattamente quello che ha dichiarato Veronica, commistione fra arte, cultura e natura. Come primo artista scelto per questo connubio, ci sarà il Maestro Giuseppe Carta, col quale sia io che la famiglia Bocelli abbiamo già avuto il piacere di collaborare.

Ci dica in tre parole quali sensazioni avvertiranno gli ospiti che affolleranno lo stabilimento.
Eleganza, relax e armonia.


LEGGI ANCHE: Il Mare Calmo...della Versilia: Veronica Bocelli racconta il nuovo Alpemare