UNA STATUA DI TRUMP IN ALTA GARFAGNANA: IL SINDACO DI VAGLI FA DISCUTERE IL MONDO

Writer: Giacomo Bernardi


Nel cuore della Garfagnana verrà posizionata una grande statua in marmo raffigurante il neo eletto presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Fantascienza? Ennesima bufala del web? No, è l'iniziativa promossa dal vulcanico sindaco di Vagli di Sotto, Mario Puglia, che il 2 febbraio ha annunciato ufficialmente il 'via ai lavori'. Il comune di Vagli è famoso in tutta Italia, e non solo, per il suggestivo paese sommerso di Fabbriche di Careggine e, recentemente, per la costruzione del ponte sospeso dedicato ai due Marò. Anche questa un'idea di Puglia. Non ha certo paura di esporsi il tanto discusso sindaco di Vagli, che già in passato è stato criticato e attaccato per le sue scelte, talvolta estreme, ma quasi sempre ripagate da risultati esaltanti per il piccolo comune garfagnino. "Il progetto della statua in omaggio a Trump - racconta Puglia - attirerà polemiche e discussioni, ne sono consapevole. Ma i turisti aumenteranno ulteriormente e lo sviluppo sociale del nostro territorio sarà tangibile. Nel 2016 abbiamo avuto 235mila visitatori, non male per un comune di mille abitanti". Sembrerebbe dire:"Lasciatemi lavorare, so quello che faccio". E infatti in molti lo appoggiano: i finanziamenti per il progetto, circa 100mila euro, sono arrivati direttamente da privati che sostengono la realizzazione dell'opera, con il marmo, pregiato e di rara bellezza, offerto direttamente dalle ditte di Vagli. Ma non è finita qui, sembra che il sostegno al progetto di Mario Puglia sia arrivato anche da Washington. "Il governo americano, tramite alcuni contatti diplomatici, mi ha espresso gratitudine e alcuni industriali statunitensi si sono fatti avanti per sostenere i costi, è stata una grande soddisfazione".

"Di Donald Trump ammiro la coerenza - ha dichiarato più volte Puglia - non discuto le sue scelte, è presto per giudicare il suo operato, ma lo stimo. Molti politici italiani dovrebbero prendere esempio da lui". L'opera in marmo verrà inserita nel celebre 'Parco dell'Onore e del Disonore', che si affaccia proprio sullo splendido lago di Vagli. Al suo interno si trovano già diverse statue, tutte costruite per volere di Puglia. Nella zona del 'Disonore' è stata costruita una grande statua raffigurante Francesco Schettino con due grandi orecchie da coniglio, mentre in quella dell'onore sono stati inseriti il militare ucciso in Iraq, Fabrizio Quattrocchi, il cane- eroe di Saint Denis, Diesel, e il comandante  Gregorio De Falco.

Il coraggioso sindaco, rieletto nel 2014 per la terza volta, va dritto per la sua strada. La notizia ha fatto il giro del mondo e Puglia ha risposto alle domande dei più famosi notiziari internazionali. "E’ un’opera di promozione territoriale - ha spiegato - investiamo nuovamente sul settore turistico che ogni anno porta centinaia di migliaia di visitatori nelle nostre zone. Vagli è sulla bocca di tutti, il turismo e lo sviluppo sociale stanno crescendo di pari passo. Ricevo spesso critiche per i miei modi, ma i fatti parlano chiaro: a Vagli non c’è neanche un disoccupato. Questo progetto ci consacra definitivamente come meta turistica internazionale".