SEI ANNI DI FIRENZE REGNA, L'ASSOCIAZIONE CHE PUNTA AL RILANCIO DELLA LA SUA CITTÀ

Writer: Carlo Alberto Pazienza


Valorizzare il patrimonio culturale e artistico di Firenze, riscoprendo palazzi e musei dimenticati dai cittadini stessi. Riqualificare le zone più degradate della città, proponendo progetti concreti e credibili. Collaborare a stretto contatto con istituzioni e associazioni fiorentine, al fine di intensificare la rete e coinvolgere più persone possibile. Sono questi gli obiettivi che animano l'attività di Firenze Regna, associazione nata nel 2011 e che il prossimo 10 marzo festeggerà i 6 anni dalla fondazione. Ideatore e primo promotore del progetto è il suo presidente, Giacomo Criscenti, brillante avvocato poco più che trentenne che ha dato corpo a un idea lanciata con un gruppo di amici: “Un giorno ci siamo guardati e ci siamo chiesti cosa, un gruppo di giovani innamorati della propria città, potesse fare per rilanciare il prestigio, il fascino e la vivibilità di Firenze. La risposta che ci siamo dati è stata costituire questa associazione che, attraverso incontri, progetti, azioni umanitarie, corsi, seminari, dibattiti, convegni e iniziative culturali, avesse come obiettivo contribuire allo sviluppo sociale e culturale della città di Firenze. In questi abbiamo realizzato decine e decine di eventi e dai 15 soci fondatori iniziali oggi sono 100 gli associati attivi che partecipano all'attività di Firenze Regna. Segnale che qualcosa siamo riusciti a smuovere”.

Il presidente di Firenze Regna Giacomo Criscenti

Non solo: a dare ulteriore prestigio alle iniziative sono le collaborazioni con le vere eccellenze del territorio, strutture e gli organismi che ci rendono orgogliosi nel mondo come il Meyer, l'Accademia della Crusca, i Musei, l'Opificio delle pietre dure, il Maggio Musicale. Per non parlare delle personalità coinvolte: dalla giornalista Cesara Buonamici alla leggenda viola Giancarlo Antognoni, passando per l'artista fiorentino Riccardo Marasco recentemente scomparso. Per il sesto compleanno l'associazione ha in programma un bell'evento presso la discoteca Blu Velvet di Firenze, occasione nel quale verranno presentati gli ultimi progetti: “In questo momento ci stiamo concentrando sulla riqualificazione del parco delle Cascine e la valorizzazione dell'Arno. Cerchiamo di raccogliere fondi per presentare progetti ambiziosi ma concreti. Inoltre continueremo ad organizzare visite guidate a musei e palazzi chiusi, per riaccendere la luce su questi tesori con lo scopo magari di creare per posti di lavori per i giovani laureati fiorentini”.