MONTECARLO, TUTTO PRONTO PER L'EDIZIONE NUMERO CINQUANTA DELLA FESTA DEL VINO

DAL 31 AGOSTO AL 10 SETTEMBRE 2017 - MONTECARLO (LU)


La festa del vino di Montecarlo compie cinquant'anni e festeggia l'importante traguardo con un'edizione ricca di novità. A partire dal logo disegnato dal montecarlese Mariano Dinelli, già autore di numerose e riuscite scelte grafiche di eventi legati alla cittadina medievale lucchese. Poi l'apertura al pubblico del grande giardino di palazzo Magnani, che ospiterà l'accampamento medievale ed una esposizione di antichi mezzi agricoli assieme ad una parte della mostra fotografica del cinquantesimo, che si estende anche nelle vie interne del borgo abbellite da una coreografia che omaggia le origini medievali della città. Infine un nuovo parcheggio, allestito appositamente per questa edizione, in località Luciani. Il vino, invece, resta l'unico assoluto protagonista della manifestazione in programma dal 31 agosto al 10 settembre.

Il primo appuntamento da non perdere si terrà proprio in occasione della giornata inaugurale quando, alle 18, nel teatro dei Rassicurati, il Consorzio dei Vini di Montecarlo, guidato da Gino “Fuso” Carmignani, premierà Fulvio Pierangelini, chef che con il suo Gambero Rosso di S. Vincenzo è stato un’icona della cucina italiana del mondo e che oggi dirige 12 ristoranti in alberghi sei stelle lusso del gruppo Rocco Forte. Il premio precederà l'inaugurazione della festa delle 19,45 in piazza d’Armi con il taglio del nastro e l'apertura degli stand gastronomici, quindi alle 20 in piazza F.Carrara ci sarà la cerimonia di inaugurazione cui interverrà Ilaria della Bidia accompagnata dal maestro Attilio di Giovanni. Alle 20,30 al ristorante Forassiepi si terrà la cena di gala degli ospiti e dei produttori del Montecarlo Doc.

In piazza d’Armi come ogni anno la parte enogastronomica dove poter cenare con piatti tipici e vino locale. Un settore a parte sarà dedicato a degustazioni dei vini di Montecarlo, guidate dai sommelier della Fisar, accompagnati da taglieri di salumi. Le solite attrazioni in centro, con spettacoli (previsto un concerto di Finaz, nel 2010 miglior chitarrista acustico italiano ed esponente della Bandabardò), aree gioco per bambini, esibizioni della Filarmonica, mercatini e gli immancabili stand con i prodotti tipici lucchesi. Dal 4 all’11, ad eccezione dell’8, il Salotto del vino e del verde nel chiostro del giardino dell’ex istituto Pellegrini Carmignani, divenuto fiore all'occhiello della manifestazione. La formula, in considerazione del successo riscosso negli anni precedenti, è rimasta invariata: ogni sera verranno presentate le aziende, i produttori, i vini in abbinamento ai prodotti tipici del territorio lucchese. Il 4 ospite Andrea Buscemi con degustazione di piatti tipici del reatino e una parte dell’incasso devoluta alle popolazioni colpite dal terremoto.

Il programma e le news della manifestazione sull'aggiornatissima pagina Facebook e sul sito ufficiale.