LA VERSILIA DEGLI EMIRI, I NUOVI CLIENTI CON BAFFONI E BURKA

di Giacomo Bernardi


Gli sguardi freddi dei russi, megalomani e arroganti, che hanno invaso la Versilia per anni, stanno lasciando spazio a quelli più enigmatici e misteriosi degli arabi. Il nuovo trend che ha caratterizzato l'estate della Versilia, già evidente a colpo d'occhio fra i locali e le spiagge più in voga, viene confermato dalle dichiarazioni di Gianna Cesareo, titolare del Grand Hotel Imperiale di Forte dei Marmi:"Su 46 suite, attualmente 38 sono occupate da facoltosi emiri. Per un solo piano da dieci camere ho dovuto far trasportare dal personale 69 valigie", clienti educati e silenziosi, che amano la riservatezza e le spese pazze. Le donne arabe che fanno parte dell'harem dell'emiro, prenotano appositi furgoncini per andare a fare shopping, allietando le giornate dei commercianti di Forte dei Marmi, che le accolgono con un sorriso a trentatré denti. Entrano a gruppi di tre-quattro ragazze nelle boutique più prestigiose del centro e in poche ore concludono affari da migliaia di euro. Diamanti e gioielli gli accessori più richiesti, Prada, Louis Vitton e Gucci le griffe più ricercate. Sono belle donne, si intravede solo il loro volto, ma le forme sono ben visibili e l'immaginazione corre nella mente dei più fantasiosi. Amano la vita occidentale e si dividono fra Costa Azzurra e Versilia, si presentano in spiaggia al mattino presto, con abiti avvolgenti e velo, si immergono completamente vestite perché il corpo non va mostrato e vengono asciugate da qualche uomo dell'emiro, sempre pronto a fornire un telo da mare. Tornano poi in hotel, lontane da sguardi indiscreti, dove invece, sono pochi i servizi richiesti.

L'emiro ha dieci persone di fiducia al suo servizio nella suite, mentre ogni donna ha almeno una dama di compagnia, che la asseconda in ogni richiesta. Anche qui, però, volano gli acquisti folli. "Nella nostra spa quest'anno - continua Gianna Cesareo - abbiamo venduto un'incredibile quantità di creme anti-age idratanti, tutte delle marche più esclusive, ma anche molti profumi. Sia gli uomini che le donne, infatti, accompagnano la loro eleganza e lo stile dei loro silenzi a scie di aromi a cui nessuno di loro vuole rinunciare anche durante il giorno". Di extra-lusso gli hotel prescelti. Oltre al Grand Hotel Imperiale, gli emiri alloggiano spesso al Principe di Piemonte, all' hotel residence Villa Undulna e al Byron, quasi tutti per l'intero mese di agosto. Sono questi i clienti della Versilia del nuovo corso, quella dei veli e dei baffoni degli emiri. Mentre i 'panzoni' russi sono solo un lontano ricordo.