La cellulite dipende anche dalla nostra alimentazione: ecco come prevenirla.

A cura del Dott. Luca di Tolla biologo e nutrizionista, laureato in Scienze Biologiche, Alimentazione e Nutrizione Umana. Ha conseguito un Master in Scienza dell’Alimentazione, Dietetica Applicata, Fabbisogni Nutrizionali negli Sportivi ed un Diploma nazionale di preparatore atletico presso ll CONI di Milano. Lavora con atleti professionisti come Luca Dotto, Paolo Pizzo e l’ex nuotatore Filippo Magnini. È stato consulente nutrizionale per numerose società di calcio come Siracusa, Messina, Picerno e Salernitana.

Cos’è la cellulite?

La cellulite è un inestetismo della pelle che si manifesta con il famoso aspetto a buccia d’arancia, ma che indica in realtà un problema a livello del tessuto connettivo: in sostanza si tratta di un aumento di volume delle cellule adipose,ovvero di un accumulo di grassi in zone specifiche e circoscritte del corpo come le cosce, i glutei e i fianchi. Colpisce 9 donne su 10 e si concentra per lo più su natiche e cosce.

Quali sono le cause?

La cellulite è provocata da un insieme di cause e fattori, ma la causa principale è l’azione degli estrogeni,ovvero gli ormoni sessuali femminili. Gli estrogeni favoriscono la ritenzione di liquidi e quindi contribuiscono ad innescare un processo di aumento di volume e rottura delle cellule del pannicolo adiposo,con estensione del contenuto di trigliceridi tra le cellule circostanti,creando malfunzionamenti nel microcircolo e rigonfiamenti del tessuto adiposo. Le principali cause della cellulite sono da ricondurre a due fattori principali ossia: la ritenzione idrica e la cattiva circolazione.

Come prevenire e curare la cellulite?

Per contrastare la cellulite, bisogna soprattutto modificare il proprio stile di vita. Una cattiva alimentazione, uno stile di vita sedentario, il sovrappeso sono fattori che contribuiscono all’insorgenza della cellulite e quindi vanno tenuti in considerazione e sotto controllo. Ecco alcuni consigli utili per prevenire e contrastare la cellulite: una sana alimentazione,regolare ed equilibrata,attraverso una dieta povera di grassi e zuccheri,con il corretto apporto di frutta,verdura,cereali e la limitazione di sale,sono un ottimo alleato. L’alimentazione è più importante di quel che si crede e per combattere la cellulite bisogna partire proprio dalla dieta. L’alimentazione anticellulite deve essere sana ed equilibrata e quindi mettere al bando gli eccessi e i grassi. Via libera quindi alle proteine, che aiutano lo sviluppo muscolare, agli alimenti ricchi di ferro che favoriscono la circolazione così come la vitamina C e i frutti rossi. Da preferire gli alimenti integrali che assorbono le tossine e quelli ricchi di potassio che aiutano il drenaggio dei liquidi.

Quali sono i cibi che contengono questi elementi anticellulite?

Prediligere le carni bianche e le uova, ricche di proteine,il pesce,i legumi come le lenticchie, ricchi di ferro,la pasta e il riso integrale (senza esagerare) e tantissima frutta e verdura. Ovviamente bisogna associare un’attività fisica costante e regolare (non necessariamente intensa) che aiuti da un lato a migliorare la circolazione e dall’altro a ridurre l’accumulo di grassi e ad accelerare il metabolismo. Bere molta acqua durante il giorno (almeno 2 litri), per aiutare l’eliminazione dei liquidi. Evitare l’abuso di fumo, alcol, cafè che aumentano la ritenzione idrica e peggiorano la circolazione; Evitare indumenti troppo attillati che possono limitare la circolazione, così come il mantenere troppo a lungo posizioni errate come le gambe accavallate e stare troppo seduti.