BRAND, LOGO E PROGRAMMA: IL PROGETTO PISTOIA CAPITALE ENTRA NEL VIVO

E’ scaduto il bando pubblicato a inizio maggio sui siti web istituzionali della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, della Regione Toscana e del Comune di Pistoia, per l’ideazione del logotipo e di una linea grafica coordinata per Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017. Si riparte dunque dal marchio e dalla ricerca di una linea grafica unitaria per questo evento. Il bando ne richiede due versioni, una a colori e una in bianco e nero: il logo dovrà essere distintivo dell’immagine della città, versatile e utilizzabile sia in ambito istituzionale che commerciale, oltre che essere in possesso di tutte le caratteristiche e i requisiti per potere essere registrato come marchio, in Italia e nell’Unione Europea. Ora la palla passa al Comitato Organizzatore, che dovrà vagliare i progetti arrivati sulla propria scrivania ed eleggere la veste grafica ideale per la manifestazione, secondo i criteri di originalità e di efficacia comunicativa: la decisione dovrebbe arrivare entro i primi di luglio, e sempre per la fine del mese si attendono buone nuove per quanto riguarda il calendario delle principali iniziative previste per il prossimo anno, tutte già presenti nel dossier di candidatura presentato a suo tempo dalla città al Mibact ma ancora in attesa di essere ufficializzate. Il 2017 non è poi così lontano e la macchina organizzativa di Pistoia Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017 ha iniziato seriamente a mettersi in moto. E a macinare già i primi chilometri.