SUCCESSO FOOD&BOOK, DA TUTTA ITALIA A MONTECATINI PER VINO, CIBO E LIBRI

È stato l'incontro con lo scrittore Andrea De Carlo, per la presentazione del suo ultimo libro “L'imperfetta meraviglia”, romanzo che ruota intorno all’equilibrio instabile del gelato, a chiudere la quarta edizione di Food & Book, il festival del libro e della cultura gastronomica andato in scena dal 14 al 16 ottobre a Montecatini Terme. Per tutto il weekend lo splendido stabilimento Tettuccio ha visto un continuo via vai di curiosi, turisti e addetti ai lavori, giunti nella cittadina termale da ogni parte della penisola. Settemila le presenze registrate nella tre giorni, a riprova della perfetta riuscita di una manifestazione che, sapientemente coordinata dall'amministrazione di Montecatini, ha racchiuso eventi di ogni genere: degustazioni, presentazioni di libri, incontri con grandi chef, show cooking, cene di gala.

Un appuntamento entrato nel cuore dei professionisti del settore, che si ritrovano volentieri a Montecatini per sfruttare una straordinaria opportunità di visibilità, e che riesce a farsi apprezzare dagli albergatori e dai ristoratori del territorio, che traggono inevitabilmente beneficio dal continuo flusso di persone che passano dalla Valdinievole per partecipare a questo imperdibile festival del libro e della cultura gastronomica.

Facendo un breve riassunto di cosa è successo al Food & Book 2016, a tenere banco venerdì, giornata inaugurale del festival, è stato il grande Gualtiero Marchesi: prima per l'incontro con gli studenti degli istituti alberghieri della Toscana; poi per l'inaugurazione della Mostra “Opere-Works” al M.O.C.A. e per la presentazione del relativo libro edito da Cinquesensi; infine come ospite d'onore per la cena di gala al Grand Hotel La Pace dello Chef Daniele Canzian. L'evento clou, inutile negarlo, si è registrato il secondo giorno, sabato 15, con la degustazione dei vini presenti nella prestigiosa guida “Slow Wine”. Oltre cinquecento i produttori che hanno presentato le loro bottiglie nella splendida cornice del Tettuccio, trasformata per un giorno in una cantina a cielo aperto dove poter assaggiare i migliori vini che si producono in Italia.

La guida, presentata in anteprima nazionale al mattino al teatro Verdi, racconta il nostro patrimonio vitivinicolo e ci parla di cultura, di storia e del lavoro di vignaioli e vignaiole: tutte cose che ci rendono un Paese fiero della propria tradizione agricola. L'edizione 2017 è all'insegna di due importanti novità: l’allargamento a est della guida, con l’apertura alle cantine del Collio e del Carso sloveno e la presenza, all'interno della guida, di una lista essenziale dei 100 locali (enoteche, winebar, ristoranti e osterie) da non perdere in Italia dove acquistare e bere il vino.

Domenica è stato dato spazio ai bambini e ai laboratori creativi del Food&Book Junior, alla corsa dei camerieri impegnati nel 3° Memorial Nerio Natalini e Renzo Stinchetti, e alla presentazione, questa verà novità della manifestazione, della Guida alle Birre d’Italia 2017.