Montecatini, la città del cibo: a luglio il congresso nazionale Slow Food

Writer: Lucrezia Palmieri


Il 7, 8, 9 luglio Montecatini Terme ospiterà il IX Congresso Nazionale di Slow Food Italia. Il comune di Montecatini e Slow Food Italia condividono un progetto un progetto pluriennale per la promozione del territorio e dei suoi prodotti. Infatti Montecatini Terme dal 2016 ospita la presentazione di Slow Wine, la guida ai vini italiani edita da Slow Food Editore e nell’ottobre 2017 ha ospitato la riunione mondiale dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi.

Il IX Congresso Nazionale di Slow Food Italia segue quello internazionale tenutosi in Cina, a Chengdu nell’ottobre 2017. La chiusura dei lavori del VII Congresso Internazionale di Chengdu, sintetizza le principali sfide dei prossimi anni: la necessità di battersi affinché a tutti sia garantito l’accesso al cibo buono, pulito, giusto e sano; l’accesso alla conoscenza come un diritto comune e stessa dignità per saperi tradizionali e accademici; il rifiuto di qualunque esclusione di carattere politico, economico e sociale; la salvaguardia dell’ambiente come principale priorità del nostro agire anche grazie a campagne; la necessità di ribadire che la diversità è la più grande ricchezza di cui disponiamo come esseri umani e come collettività; la volontà di affrontare a tutti i livelli l’iniqua spartizione delle ricchezze e delle opportunità.

Al Congresso Nazionale di Montecatini verrà delineato un programma di lavoro conforme alla realtà italiana, tenendo presente la storia e le prospettive future di Slow Food Italia. "La buona notizia è che possiamo contribuire alla soluzione, modificando anche di poco le nostre abitudini alimentari. Questo per Slow Food è «food for change» che il congresso declina mettendo al centro del dibattito il rapporto tra il cibo, la salute e il benessere. Nessuno di questi tre elementi può essere indipendente dagli altri e il cibo è centrale, per le sue implicazioni ambientali, sociali e culturali” - ha dichiarato Nino Pascale, presidente di Slow Food Italia.

Il Congresso Nazionale, in linea con le politiche ambientali di Slow Food, si prefigge l’obiettivo di essere sostenibile: i delegati verranno incentivati a viaggiare in treno e a spostarsi a piedi una volta arrivati a Montecatini Terme. Per i momenti conviviali verrà privilegiato l’uso di prodotti locali provenienti dalla rete dei produttori dei Presìdi Slow Food, dei Mercati della Terra e delle comunità del cibo toscani.