Torna il blog tour GustaPistoia con un'edizione tutta nuova che strizza l'occhio anche allo shopping

di Lucrezia Palmieri


Sono tante le realtà di Pistoia in grado di attirare e conquistare i turisti, stranieri, ma anche i visitatori provenienti dalle vicine città toscane, Prato e Firenze in primis, che vengono in città anche solo per passare poche ore. La cultura e i monumenti, la cultura e la tradizione, i ritmi lenti e il verde che circonda Pistoia hanno sicuramente una forte attrattiva, al pari dell'offerta enogastronomica. Quanti visitatori rimangono stupiti della bellezza di piazza del Duomo o del Fregio Robbiano? Sicuramente tanti, come tanti sono i buongustai che apprezzano le diverse proposte dei menù di ristoranti e trattorie.

In questi giorni ha preso inizio la nuova edizione, la quinta, di GustaPistoia:  il blog tour #gustaPistoia19, attraverso 19 tappe, cercherà di raccontare nel web 2.0, Pistoia sotto diverse declinazioni, cercando di cogliere quanto possa essere attrattivo per i viaggiatori della rete. Ad ogni tappa saranno presenti due o più ospiti che accompagneranno il blogger Armando Alibrandi e il social Team di GustaPistoia.

Tramite i loro racconti e il loro coinvolgimento in rete sarà possibile raggiungere centinaia di migliaia di follower, sui diversi social. Non soltanto cultura e food, sono tanti gli aspetti che saranno raccontati. Ad esempio le vetrine e le proposte dei negozi riescono a mantenere alto il nome del made in Italy ed essere attrattive per le turiste, anche di oltr'Alpe? Per scoprirlo, le prime due ospiti sono la fashion blogger Cristina Ferro e la fotografa Tina Fasulo, molto attive sui social network, in particolare su Instragram.

Cristina Ferro è fiorentina, con un blog in italiano e inglese seguito in tutto il mondo, anche perché racconta molto del lato fashion dalla città medicea. Tina Fasulo si è specializzata in racconti fotografici, l'ultimo dei quali su San Gimignano.

Per seguire il tour su Facebook Land of Taste gustaPistoia