Pasticceria Barbera, un paradiso di delizie alle porte di Firenze

Writer: Leonardo Paoletti Foto e video: Daniele Corallini


Correva l'anno 2014 e come in ogni bella fiaba che si rispetti, tutto nacque quasi per caso...I nostri personaggi, che da qui a poco vi andrò a far conoscere, erano semplicemente due fratelli del comprensorio fiorentino, legati oltre che dal naturale vincolo di sangue, anche da una profonda e vera amicizia, a compimento del sogno che ogni buona e sana famiglia che si rispetti avrebbe agognato. Lei, bionda, con una laurea come interprete e che rispondeva al nome di Beatrice di colei che del Sommo Poeta ne fu la musa ispiratrice. Lui, Simone, più scuro non solo nelle fattezze, ma anche nel carattere. Più ermetico e riflessivo, in contrapposizione alla solarità esplosiva della sorella.

Amore, amicizia, stima profonda e poi la decisione che anche la loro vita lavorativa si sarebbe dovuta unire. Una meravigliosa avventura imprenditoriale che chi scrive questa storia, scoprì, per caso, sempre lo stesso anno: il 2014. Ero di passaggio e incuriosito dall'insegna “Bar Pasticceria Barbera” e, attratto da questa nuova apertura in località Indicatore, nel comune di Signa, decisi di entrare. Arredi moderni, edificio strutturato nella ricerca della maggior luce possibile del locale, in virtù di un perimetro rettangolare in vetro, sedute comode e accoglienti, personale giovane, preparato e sorridente. Cosa si può chiedere di più?

E anche io, da Re dei golosi, mi feci travolgere e coinvolgere da questo paradiso di delizie che ti stupiscono alla vista per le creazioni di impronta artistica e non vi sto nemmeno a dire cosa si prova appena uno di quei dolci tocca il palato. Un caso? Una combinazione? No. Dietro a questo bellissimo progetto di famiglia ci sono ricerca e alta professionalità. Il pasticciere Luca infatti, nonostante la giovane età, vanta già molte esperienze internazionali, tra le quali la scuola culinaria di Parigi per gli aromi e per il gusto.

 

Insomma, non una semplice pasticceria, ma una apoteosi sensoriale. Infatti Beatrice e Simone volevano fare una pasticceria “diversa”, basata principalmente sulla ricerca delle materie prime di eccezionale qualità, esattamente come Michelangelo faceva nella scelta dei marmi da scolpire, e cercando di coniugare la golosità con un cibo sano e gustoso per ogni palato più esigente e per ogni cultore di una dieta sana e naturale. Quasi un ossimoro culinario. Ebbene, i due fratelli Barbera sono riusciti a coniugare tutto ciò nella maniera più perfetta e armonica che vi possiate immaginare. Bravissimi.

Barbera non significa solo pasticceria. Barbera è anche il sinonimo di pranzi, aperitivi e cene sempre all'insegna della “conditio sine qua non “alta qualità e superba ricerca, quasi ossessiva, delle materie prime” in un ambiente così ben curato e perfetto che ti fa sentire quasi come a casa. Puoi stare seduto ai tavoli gustando cibi di un gusto sopraffino e al contempo puoi conversare in tranquillità o, differentemente, lavorare con lo smartphone grazie alla linea WIFI free del locale. Non è un caso che da quel giorno del 2014, io stesso, lo “scriba” di questo articolo, non ho mai smesso di deliziare il mio viziato palato dal fantastico team dei "Barbera’s Brothers".

Pasticceria Barbera: Via T. Vecellio, 2 – Signa (Firenze)
www.pasticceriabarbera.it - 055 899 8570