A Montecatini il IX Congresso di Slow Food Italia, arriva il cibo buono e sano

Writer: Lucrezia Palmieri


Da venerdì 6 luglio a domenica 8 Montecatini Terme ospiterà i lavori del IX Congresso nazionale di Slow Food Italia.

“Una popolazione che ha accesso a cibo buono e sano è una popolazione in salute e questo significa banalmente un risparmio considerevole per la comunità, non investire in cure ma in benessere per tutta la società. Il diritto alla salute si conquista anche a partire dall'accesso a prodotti alimentari che curano e non ci fanno ammalare, sani per noi e per il pianeta”: questa la dichiarazione di intenti lanciata da Gaetano Pascale, presidente uscente dell’associazione della Chiocciola.

Il IX Congresso Nazionale di Slow Food Italia segue quello internazionale tenutosi in Cina, a Chengdu nell’ottobre 2017. La chiusura dei lavori del VII Congresso Internazionale di Chengdu, sintetizza le principali sfide dei prossimi anni: la necessità di battersi affinché a tutti sia garantito l’accesso al cibo buono, pulito, giusto e sano; l’accesso alla conoscenza come un diritto comune e stessa dignità per saperi tradizionali e accademici; il rifiuto di qualunque esclusione di carattere politico, economico e sociale; la salvaguardia dell’ambiente come principale priorità del nostro agire anche grazie a campagne; la necessità di ribadire che la diversità è la più grande ricchezza di cui disponiamo come esseri umani e come collettività; la volontà di affrontare a tutti i livelli l’iniqua spartizione delle ricchezze e delle opportunità.

Al Congresso Nazionale di Montecatini verrà delineato un programma di lavoro conforme alla realtà italiana, tenendo presente la storia e le prospettive future di Slow Food Italia, la cui realizzazione sarà affidata al nuovo gruppo dirigente, che verrà eletto nella giornata di domenica.

In occasione della foto ufficiale, che verrà scattata sabato 7 alle Terme del Tettuccio, i 650 delegati di Slow Food Italia si vestiranno di rosso per aderire all’iniziativa promossa da Anpi, Arci, Libera e Legambiente che invita tutti a indossare un indumento rosso sabato 7, per ricordare i bambini morti durante la traversata verso le coste italiane.

Oltre al congresso sono previsti una serie di eventi per tutta la cittadinanza.  Venerdì e sabato dalle 8 alle 13 in via Mazzini c’è il Mercato della Terra, una vetrina delle migliori produzioni territoriali con i contadini che animano l’appuntamento ospitato tutte le settimane a Montecatini Terme.
Per questa occasione oltre ai prodotti della Valdinievole si aggiungono i Presidi Slow Food della Toscana e non solo, per “viaggiare” lungo l’intera regione attraverso le eccellenze dell’enogastronomia buona, pulita e giusta. Sarà un’occasione per incontrare i produttori e per scoprire tradizioni contadine e colture che il lavoro silenzioso degli agricoltori, con il supporto dell’Associazione, ha permesso di rivalutare, valorizzare e diffondere sulle tavole e nelle cucine. Bontà da acquistare, ma anche da conoscere, toccare e provare con due laboratori su olio e formaggi, quest’ultimo rivolto in particolare ai bambini e alle loro famiglie.
Al termine dei laboratori ci saranno premi golosi per chi avrà "imparato la lezione".