MASSIMO BOTTURA SBARCA A FIRENZE: ECCO LA SUA GUCCI OSTERIA

Writer: Samantha Ferri


Apre a Firenze il nuovo ristorante di Massimo Bottura, è la Gucci Osteria di Massimo Bottura. Ospitata all'interno del Gucci Garden, questo nuovo ristorante nel cuore del capoluogo toscano si preannuncia come un irresistibile combinazione tra arte, moda e gusto. L'inaugurazione si terrà oggi, martedì 9 gennaio, con un esclusivo vernissage, l'apertura al pubblico è invece prevista per il 10 gennaio. Un evento nell'evento, dato che l'inaugurazione dell'osteria e del Garden si terranno in contemporanea con Pitti Immagine Uomo. Per lo chef modenese Bottura si tratta del primo “espatrio” dalla sua Osteria Francescana ed ha scelto proprio Firenze per compierlo. Il merito sarebbe del suo concittadino Marco Bizzarri, amministratore delegato di Gucci e amico e collaboratore collaudato del cuoco stellato. Luogo d'eccezione che accoglie l'osteria è infatti il Gucci Garden, lo spazio polifunzionale che si trova in piazza della Signoria, nello storico Palazzo della Mercanzia, voluto e ripensato completamente dal direttore creativo della maison Alessandro Michele. Dove una volta si trovava il Gucci Museo sorgeranno una boutique con articoli che si troveranno esclusivamente a Firenze, un’area espositiva curata dal critico e curatore Maria Luisa Frisa e, appunto, il ristorante del cuoco modenese tre stelle Michelin, che farà da consulente.

Karime Lopez e il marito Takahiko Kondo

Ai fornelli ci sarà Karime Lopez, chef messicana e moglie del sous chef di Bottura alla Francescana, Takahiko Kondo. La Lopez vanta un passato al Central di Lima, uno dei migliori ristoranti del Sud America, e per questo darà al menù un’impronta esotica. Menù che, secondo quanto riportato dal Corriere Fiorentino, potrebbe prevedere un omaggio a Taka, il «Taka ban», panino al vapore con pancia di maiale e salsa piccante. Poi un mix di cucine tra messicana, thai, cinese e naturalmente italiana. Non resta che recarsi di persona all'Osteria di Massimo Bottura, prenotare uno dei 25 tavoli del ristorante e provare cosa offre di speciale il menù dello chef riconosciuto primo ristorante al mondo dal World's 50 Best Restaurants Awards 2016 di New York.