LA PIZZA D'AUTORE ARRIVA A LUCCA: ECCO IL NUOVO PIZZARIUM DI GABRIELE BONCI

Gabriele Bonci, il grande maestro della pizza a taglio, ha scelto Lucca come città per il suo secondo Pizzarium, dopo quello storico di Roma. Il celebre chef, esperto lievitista e noto al pubblico televisivo per le sue innumerevoli partecipazioni alla Prova del Cuoco, è stato convinto da un amico noto ristoratore lucchese a puntare sulla città delle Mura. Si tratta di Massimo Minutelli, già proprietario de La Griglia di Varrone, fortemente deciso a scommettere sulla pizza d'autore. L'apertura è prevista per i primi giorni di luglio nella nuova sede di via Romana, a pochi chilometri dal centro storico.


Il Pizzarium rappresenta ormai da anni la vetrina di Bonci, il luogo delle sperimentazioni e dell'alta gastronomia, che soddisfa anche i palati più esigenti pur rimanendo nei confini dello street food. Quello che declina la pizza a taglio in varianti d'autore che non rifiutano neanche materie prime d'alto rango e preparazioni laboriose. Un posto unico, almeno fino all'incontro con Minutelli. Bonci negli anni ha aperto tanti altri locali, ma mai aveva pensato di aprire un nuovo Pizzarium. Ci è voluto un altro appassionato di prodotti e ottimo cibo per decidere di duplicare questo progetto.

"Adoro la gastronomia di qualsiasi genere - ha raccontato Minutelli al Gambero Rosso - dai mangiari di strada ai grandi ristoranti, e ritengo la pizza di Gabriele unica e divertentissima. Bonci mi piace per l'etica, per la coerenza e per come le porta avanti, per la sua capacità di selezionare farine importanti e altre gradi materie prime scegliendo di lavorare con piccoli produttori".

E questa filosofia sarà la base anche per il nuovo progetto di Lucca, spiega ancora Massimo Minutelli. "Qualche settimana fa ho preso Gabriele e l'ho portato a conoscere alcuni produttori: la zona di Lucca è ricchissima, c'è una bella rete di piccole aziende che lavorano bene, molte bio e biodinamiche. Ci serviremo da loro". Sempre secondo questo criterio, al nuovo Pizzarium di Lucca, sarà possibile trovare birre artigianali e ottimi vini. "A Lucca ci sono molte persone che lavorano veramente bene - assicura Minutelli - qui il vino lo fanno in vigna e non in cantina". 

E poi la location. Un posto ampio, chiaro, tutto giocato su legno e pietra, anche qui materie prime al centro del progetto, con circa sessanta posti a sedere, “ma senza servizio al tavolo” e uno spazio esterno con i giochi per i bambini, “perché l'educazione alimentare inizia da qui - spiega - da una pizza ben fatta con prodotti di qualità” quei prodotti che riconducono, direttamente, a chi lavora la terra e alleva gli animali. Il format? È quello di Pizzarium, con il classico know how di Bonci e la sua immensa qualità.

Una formula collaudata che incontra prodotti di altissima qualità e una città entusiasta di accogliere questo nuovo, grande progetto. Non resta che attendere qualche giorno. Il Pizzarium sta scaldando i motori, anzi, i forni.