cioccolato militare fonderia del cacao

In vendita il cioccolato militare: sarà prodotto in Toscana

Writer: Samantha Ferri


Quando i nostri nonni o i nostri genitori rammentavano i tempi di guerra, non mancavano mai di raccontare che i militari americani arrivavano nelle piazze delle città o nelle viuzze di campagna carichi di biscotti e cioccolato. Fu così che molti bambini dell'epoca scoprirono l'irresistibile gusto delle barrette di cioccolato.

Oggi il cioccolato militare torna sul mercato e sarà prodotto proprio in Toscana dalla Fonderia del cacao, azienda di Calenzano (FI) specializzata in prodotti bio e con preparazioni anche senza glutine e latte, che per la produzione della storica barretta ha stretto un accordo con l'Istituto chimico farmaceutico militare di Firenze.

Un'intera linea di prodotti marcati “Cioccolato militare” sarà presentata ufficialmente alla prossima edizione di Taste, il salone di Pitti Immagine che si terrà a Firenze dal 10 al 12 marzo, alla Stazione Leopolda.

Il prodotto

Il cioccolato militare è un fondente al 70% e sarà presentato nella confezione storica delle Forze armate. I formati disponibili sono da 50 grammi, 100 grammi e la tavoletta da 200 grammi. Non mancheranno nemmeno i cioccolatini, da 5 grammi ciascuno, disponibili in una speciale confezione di metallo e la crema spalmabile in un barattolo di alluminio. Le vendite contribuiranno a finanziare l'Istituto farmaceutico militare di Firenze, che produce farmaci 'orfani' sui quali l'industria privata non investe per gli scarsi margini di profitto.

La dieta dell'esercito

Il cioccolato militare fa parte della razione giornaliera fin dal 1937. Queste barrette di cioccolato furono introdotte per la prima volta negli Usa, per migliorare il morale delle truppe e come razione d’emergenza energetica in caso di necessità sempre a portata di mano dato che si trasportava bene nel taschino della giacca.

All'inizio le barrette di cioccolato scuro erano piuttosto dure e non avevano un sapore particolarmente allettante per evitare un uso eccessivo da parte delle truppe. La durezza, però, garantiva che non si sciogliessero per il calore. Ideata per sopravvivere alla fatica e in ambienti estremi, la cioccolata extra fondente è entrata a far parte della storia dell’esercito italiano. La storica barretta era poi rimasta in dotazione in Italia nella razione K all'Aeronautica militare. Il cioccolato è tutt'oggi utilizzato nelle missioni della NASA.

Dove comprare il “Cioccolato militare”

I prodotti della linea si potranno acquistare nei migliori punti vendita specializzati, tramite i canali ufficiali delle Forze Armate e online. Fonderia del cacao ha il laboratorio di produzione a Calenzano e utilizza un ottimo cacao proveniente soprattutto dall'Ecuador, curando tutta la filiera, dalla raccolta alla tostatura, fino alla raffinazione in laboratorio.