GURDULU': ATMOSFERE MAGICHE E SAPORI DI STAGIONE PER IL RISTORANTE GOURMET DI FIRENZE

Atmosfera parigina, sapori balcanici e rispetto della tradizione toscana per Gurdulù, il ristorante gourmet nel quartiere di Santo Spirito a Firenze. Il locale porta il nome di un personaggio del romanzo “Il cavaliere inesistente” di Italo Calvino ed è ristorante oltre che cocktail&wine bar. Un luogo unico nei suoi tratti, familiare ma inconsueto, reale e allo stesso tempo fantastico. Gli interni si ispirano ad un design sofisticato dal gusto retrò. Spiccano le particolari lampade in ottone stile anni ’50, che ricreano l’atmosfera dei bistrot francesi, e all’ingresso l’ampio bancone dove è possibile fermarsi per un cocktail preparato a regola d’arte o un bicchiere del miglior vino.

I piatti proposti hanno suggestioni balcaniche, con influenze fiorentine e spagnole. Un mix unico, con un menu diviso per sezioni: Stato puro, Tradizione e territorio, Oggi al mercato, Dolci e stagioni. Un'idea dello chef, Entiana Osmenzeza, che non ama certo gli schemi classici. Ecco spiegata la scelta di una selezione di piatti che, a seconda della stagione, cambia e si rinnovaEntiana Osmenzeza è nata in Albania e  ha collezionato esperienze nelle cucine più influenti d’Europa. Le sue origini balcaniche, la stagionalità e la ricerca dell’ingrediente perfetto costituiscono il cuore della sua cucina, che risulta in continua evoluzione. Schietta ma elegante, contemporanea e piena di ricordi. Un’ampia vetrata consente inoltre, ai clienti del Gurdulù, di seguire le operazioni in cucina. Dall’adiacente porta finestra si può invece ammirare la piccola corte interna, che conduce a una romantica limonaia destinata ad ospitare, nella bella stagione, anche qualche tavolino.

L'accogliente spazio bar propone cocktail classici e creativi, tutti firmati da barman di comprovata esperrienza. La carta dei vini può vantare una selezione di 250 etichette, la maggior parte vini al bicchiere, con una preferenza verso Piemonte, Borgogna, Champagne e, ovviamente, Toscana. Tutti i vini sono abbinabili con gli snack in carta.

Gurdulù è un rifugio sicuro. Un ambiente protettivo dalla luce soffusa, per scivolare con estremo piacere fuori dalla bolgia e dal caos in un quartiere, quello di Oltrarno a Santo Spirito, che ancora riesce ancora a proteggersi dal flusso di turisti e che conserva la sua fiorentinità. Popolato e vivo a tutte le ore, Gurdulù ha uno spirito instancabile e la sua magia non può che contagiare i suoi avventori.

Gurdulù: via delle Caldaie 12-14 rosso,Firenze - 055 282223