GLI AMICI DEL GUSTO, IL RISTORANTE DI VIAREGGIO ESAURITO FINO AL 2019

Writer: Carlo Alberto Pazienza


Avete mai sentito parlare di un mitico ristorante in Versilia in cui è praticamente impossibile prenotare? O meglio, in cui i tempi di attesa per mettersi a sedere a un tavolo oscillano tra un anno e mezzo e due anni? Nessun mito, nessuna leggenda: il ristorante esiste per davvero, si chiama Gli Amici del Gusto e si trova in centro a Viareggio. La maggior parte di voi adesso andrà a cercare il locale su Google, aspettandosi magari di trovare un ristorante super lussuoso dai prezzi carissimi. Se queste sono le vostre aspettative però rimarrete delusi: Gli Amici del Gusto infatti è una piccola osteria, come ricorda l'insegna di via Felice Cavallotti, con appena 30 coperti e un'impostazione familiare e informale. Non è però solamente la scarsa disponibilità di posti a rendere costantemente sold out il locale. A fare la differenza è senz'altro la proposta enogastronomia: menù di pesce a prezzo fisso che varia quotidianamente in base al pescato del giorno. La formula prevede: 10 assaggi di antipasti; la possibilità di assaggiare 2-3 primi piatti in una scelta di 5 proposte; il fritto di mare e un'alternativa, generalmente cucinata al vapore per staccare completamente dalla frittura, come secondo; e il dessert, una selezione di biscotti e mini cake fatti in casa. Il tutto all'incredibile cifra di euro 35, sempre e comunque. Ah, dimenticavo: vino, acqua, caffè e ammazzacaffè sono compresi nel prezzo. Capite adesso perchè Gli Amici del Gusto non ha più posti per il resto del 2017, tutto il 2018 e anche l'agenda 2019 è praticamente tutta piena?

Io ho avuto la fortuna e il piacere di scoprire e provare Gli Amici del Gusto solo grazie ad un amica che mi ha ceduto il posto qualche anno fa: in quell'occasione, era l'estate 2015, prenotai un tavolo sognando di poterci tornare al più presto. Speranze frantumate pochi istanti dopo, quando vidi il cameriere aprire l'agenda 2017; primo tavolo disponibile nel weekend: maggio. Preso, senza indugi.

La prenotazione l'ho rispettata e dopo la cena, la cui formula è rimasta invariata dall'ultima volta, ho chiesto al titolare di farsi intervistare. Ci siamo incontrati qualche settimana dopo nel suo ristorante, ovviamente prima del servizio. Lui è Giancarlo Carpita, pisano di nascita ma da cinquant'anni residente a Viareggio. Il suo è un nome noto in Versilia non solo per Gli Amici del Gusto, ma anche perché da 8 anni è presidente del Viareggio Beach Soccer, da quando la squadra si è iscritta al primo campionato di Serie A. Lo trovo seduto al tavolino, con due telefoni e l'agenda sotto gli occhi. La prima domanda esce praticamente da sola, ma non è neanche troppo corretta perchè dettata dalla troppa curiosità: “Come sei riuscito a mettere in piedi tutto questo?” “Io non ho messo in piedi proprio niente, è stato il cliente ad impormelo – confida sorridendo – quelli che vengono qui la prima volta restano impressionati da come funziona. Ho quasi tutte le sere nuovi clienti portati da altri; quando a fine cena il cliente prenota un tavolo per la prossima cena, l'amico fa lo stesso, anche se il primo posto disponibile è a distanza di due anni. Ecco spiegato il tutto esaurito, eccetto qualche martedì o mercoledì, fino al 2019”.

Giancarlo ha aperto Gli Amici del Gusto nel gennaio 2003, ma all'inizio doveva capire cosa voleva il cliente: “Sono partito con menù fissi che però si alternavano: pesce, carne, cacciagione, specialità toscane e viste le dimensioni ridotte del locale il cliente si è abituato sin da subito a prenotare. In poco tempo mi sono reso conto che la gente puntava molto sul menù di pesce, per cui già da agosto dello stesso anno iniziai a proporre sempre quel menù. La svolta c'è stata quando una sera, a mia insaputa, venne a cena una giornalista di la Repubblica. Qualche giorno dopo uscì l'articolo sul giornale con il mio numero di cellulare. Da allora il telefono non ha mai smesso di squillare”. E non ha mai smesso di squillare nemmeno durante il nostro colloquio: “Amici del Gusto buona sera....no mi dispiace, per questo weekend i tavoli sono tutti confermati”. Di telefonate così, in un'ora, ne sono arrivate almeno 5 o 6, perché chi sa come funziona sa benissimo che è inutile chiedere se ci sia posto.

Allora un modo per venire a cena da te senza aspettare due anni c'è”, gli chiedo con la luce negli occhi.Sì, i modi sono fondamentalmente due – risponde deciso – o ti porta qualcuno, oppure chiami a inizio settimana per metterti in coda. Tieni presente che in media un tavolo al giorno salta (ci credo, c'è gente che ha prenotato due anni fa! ndr), quindi con un po' di pazienza posto si trova”. Quello de Gli Amici del Gusto è un successo clamoroso, unico nel suo genere, impossibile da prevedere e forse da replicare. “Impossibile da replicare no – precisa Giancarlo – la formula ha un senso, ma chi decide di provarci non deve stare a guardare i conti per un anno, perchè se pensi di rientrare delle spese ogni sera smetti subito. Io lavoro con una programmazione annuale e so che se una sera ci rimetto la sera dopo magari recupero. Mi sono imposto due regole: mai cambiare le carte in tavola e trattare sempre tutti allo stesso modo. C'è chi ha fissato il tavolo mesi e mesi prima ed è giusto che trovi quello per cui ha prenotato. Penso che questa attività non vada toccata, il giorno che non funzionerà più ci inventeremo qualcos'altro”.

Gli Amici del Gusto come detto è un'attività a conduzione familiare: oltre a Giancarlo nello staff lavorano la moglie Nadia, il figlio Andrea, portiere del Viareggio e della Nazionale di Beach Soccer, e la cuoca Annarita Cinquini, da 29 anni presente nelle attività di Giancarlo, che prima de Gli Amici del Gusto aveva lavorato nel reparto gastronomia del supermercato Raffaelli a Forte dei Marmi, collaborato con la Canniccia ed era stato proprietario di una grande gastronomia all'ingresso di Viareggio, ai tempi in cui non c'erano nemmeno i supermercati. Insomma, la ristorazione è da sempre il suo mondo e per non farsi mancare niente da pochi mesi si è tuffato in una nuova avventura: “Dall'inizio dell'estate ho preso in gestione il bar e il ristorante del Bagno Flora a Viareggio. Sulla spiaggia sono riuscito anche a spostarci i campi da beach soccer, che prima erano in Darsena. Nel ristorante, aperto tutto l'anno, proporrò una cosa simile a Gli Amici del Gusto, magari con un menù più ridotto. Non voglio però che la gente confonda le due attività, che avranno identità e vita propria”.

Osteria Gli Amici del Gusto: via Felice Cavallotti 45, Viareggio - 0584945157