FULIN: A FIRENZE IL RISTORANTE CINESE DIVENTA LUXURY

FIRENZE

La definizione di "luxury chinese experience" è quanto di più appropriato per descrivere "Fulin", ristorante cinese di alta qualità che ha aperto da circa un anno a Firenze. Appena entrato, ti trovi di fronte un mondo che non ti aspetti sviluppato all'interno della palazzina di fine ‘800 che ospita il locale in via Gian Paolo Orsini a due passi da piazza Ferrucci. Subito capisci che non ti trovi nel classico ristorante cinese da involtino primavera e gelato fritto: lanterne e draghetti non esistono, mentre le colorazioni tenui rendono l’arredamento molto sofisticato come i grandi ristoranti internazionali, arricchito con oggetti di antiquariato cinese. Spettacolare l’alta terrazza coperta all’ultimo piano da cui si gode un bellissimo panorama sui colli fiorentini. L’idea nasce dalle intuizione del fotografo fiorentino Gianni Ugolini, proprietario del locale e dalla grande esperienza in ristorazione di Stefano Dai e del socio Francesco Hang che hanno formato la loro esperienza decennale in un grande ristorante cinese del nonno a Prato.

In cucina gli ingredienti italiani, spesso biologici, si uniscono a spezie cinesi per una proposta di piatti al 90% di tradizione cinese, ma con qualche contaminazione fusion nostrana. Da provare le speciale la selezione di ravioli, valorizzata dalle magnifiche forme e colori che li distinguono: 5 ravioli dalla sfoglia sottilissima, avvolgono 5 diversi ripieni da gustare seguendo un preciso percorso sensoriale. Si parte dal più chiaro, bianco con ripieno ai gamberi, quindi, in senso antiorario, si passa al raviolo giallo al filetto di pesce, al raviolo viola alle capesante la cui colorazione è data dalla patata zi-shu, al raviolo verde ripieno di verdura e per finire con il raviolo nero al granchio reale. Un menu di novanta specialità preparate espresse dalla brigata di cucina composta da due chef di tradizione cinese, ma con esperienza internazionale. Divertenti i fagiolini Fulin freschi cotti al vapore con foglie di olivo marinate, Pepe di Sichuan e mandorle. Unici nel loro genere sono anche gli Involtini caramella (ripieno di gamberi, Ma-ti, erba cipollina e zenzero), ma anche calamari e gamberi al curry e tra i dolci, unico nel suo genere, è il Rugiada, dolce soffice e leggero realizzato secondo un'antica ricetta della tradizione cantonese a base di latte.

Le possibilità di immergersi in una cucina cinese assolutamente squisita ed esclusiva sono molte, che si completano anche con la degustazione dei tea cinesi: Oolong, Lapsang, Souchong, Golden Yunnan, tè verde, al gelsomino oppure si può cenare degustando tea bianco Pai Mu Tan.

Fulin: Via Giampaolo Orsini 113/r, Firenze - 055684931